Home / Vedere  / 10 cose da fare nel week-end a Ravenna e dintorni

10 cose da fare nel week-end a Ravenna e dintorni

10 cose da fare nel week-end

Tutti i titoli sono cliccabili per ulteriori approfondimenti sull’evento.

La foto che ritrae Raul Gardini e la Coppa della Louis Vuitton Cup vinta nelle acque di San Diego nel 1992, è un simbolo di passione, competizione, sacrificio, vittoria. E proprio quella coppa potrà essere vista dal vivo da ravennati e turisti anche per tutto il fine settimana negli orari di apertura del Mercato Coperto. Sabato alle 17.30 è previsto il talk-show “Il Moro e l’evoluzione tecnologica in Coppa America”, mentre alle 20.45 la cena-evento con i protagonisti dell’impresa che ha segnato la storia della vela italiana. Domenica alle 14, è atteso la correlata regata “Festivela” a cura del Circolo Velico Ravennate a Marina di Ravenna.

louis vuitton cup

Da non perdere la serata finale del noto festival di cortometraggi che è anche un concorso sul meglio della cinematografia mondiale. Si inizia alle 18.30 con l’incontro a ingresso gratuito con Davide Reviati , per proseguire seguire alle 20.30, la proiezione e premiazione dei cortometraggi vincitori. La 23esima edizione presenta le storiche categorie in concorso: European Sogni Award (per i lavori europei), Sogni Fiction (riservata ai corti internazionali), Premio Giuseppe Maestri (opere di animazione), Made in Italy (destinati ai cortometraggi italiani), Mitici Critici (riservata ai cortometraggi per le scuole), Film School (realizzati dalle scuole e università di cinema), Creatività in corto (premio del pubblico) e Frequenze in corto (per i videoclip). A questi premi si aggiunge una novità: la menzione Green Planet che andrà all’opera più meritevole sul tema ambientale e rapporto uomo e natura.

Being-my-mom

Un weekend dedicato allo street food gourmet alla scoperta delle prelibatezze del cibo da strada di qualità. Il gustoso viaggio spazierà tra pietanze nostrane e tradizioni culinarie provenienti da oltreoceano e non riguarderà solo cibo e birra ma anche tanto intrattenimento.

hamburger

Al Teatro Alighieri sarà possibile vedere lo spettacolo Le Sedie di Eugène Ionesco messo in scena da Valerio Binasco, una toccante celebrazione dell’amore che sembra parlare direttamente al nostro disarmante presente. Sabato  alle Federica Fracassi e Michele Di Mauro (interpreti della commedia) incontrano il pubblico alla Sala Corelli in dialogo con Sebastiana Nobili (docente di Letteratura Italiana all’Università di Bologna).

sedie

Si ritorna alla normalità nei musei, che risprono al pubblico gratuitamente nella prima domenica del mese. A Ravenna sarà possibile visitare gratuitamente il Museo Nazionale, la Basilica di Sant’Apollinare in Classe, il Battistero degli Ariani e il Mausoleo di Teodorico.

Battistero_ariani
Foto: Battistero_ariani-Petar Milošević

Bancarelle di prodotti tipici e dell’artigianato, stand gastronomico e intrattenimenti musicali e animazioni accoglieranno il pubblico alla scoperta delle eccellenze gastronomiche tipiche di Brisighella, dove ogni stagione è caratterizzata da prodotti, sapori, profumi che diventano protagonisti di sagre e di pietanze prelibate nei ristoranti del territorio. I commercianti e le botteghe artigiane del centro storico rimarranno aperte, mentre i ristoranti e i locali presenteranno menù speciali con sapori caratteristici del territorio.

salumi

Il gruppo Emergency di Ravenna ha organizzato un tour in bici insieme a una guida turistica abilitata nel quartiere Darsena per vedere e conoscere le diverse opere di street art prodotte negli anni da diversi artisti di fama internazionale italiani e stranieri. L’itinerario è realizzato con la collaborazione dell’associazione culturale Indastria e con il patrocinio del Comune di Ravenna – assessorato alle Politiche giovanili e alla Cultura. L’evento ha la finalità di raccogliere fondi per Emergency, viste le molteplici e attuali emergenze nazionali e internazionali.

L’architettura Staliniana è in genere associata all’immagine monumentale e trionfale consegnata alla storia dal progetto del Palazzo dei Soviet: l’edificio simbolo, mai portato a termine, del regime sovietico. Ma l’architettura sovietica del lungo periodo della dittatura di Stalin tra la soglia degli anni Trenta e la prima metà degli anni Cinquanta, ascritta per lo più all’orizzonte del realismo socialista, presenta in realtà caratteri estremamente sfaccettati. Ne parlerà Alessandro De Magistris all’incontro di Sabato 30.

Boris Iofan-Palazzo dei Soviet, Mosca, progetto, 1933

Ultimo appuntamento del mese di aprile per la rassegna Di sabato in libreriaGiuseppe Bellosi presenterà e leggerà la nuova monumentale edizione dei Sonetti Romagnoli di Olindo Guerrini / Lorenzo Stecchetti, curati da Renzo Cremante per Longo Editore.
Interventi musicali di Francesco Chiari e Alberto Giovannini.

sonetti_romagnoli

Da piazza Garibaldi ci si sposterà a Villa Igea per proseguire sul lungomare fino alla casa color biscotto di proprietà della scrittrice, senza tralasciare il ricordo delle tante amicizie che Grazia aveva intrecciato a Cervia. La mattina si concluderà alla pineta di Pinarella per rinnovare la tradizione dei pic-nic in pineta e, vento permettendo, godere dei colori accesi del festival degli aquiloni.