Linea Rosa: corso di autodifesa a Cervia. Crescita del 45% delle richieste di aiuto nel 2023

Sono 3 lezioni teoriche e 7 pratiche tra marzo e maggio, il giovedì dalle 20.30 alle 22.30. Bagnara: «Dobbiamo offrire strumenti sia pratici sia psicologici»

corso di autodifesa

Dopo Ravenna, dove è andato sold out in 3 giorni, parte un corso di autodifesa a Cervia di Linea Rosa. Infatti, la violenza di genere non accenna a diminuire: le donne che si sono rivolte al centro antiviolenza nel 2023 nel comune di Cervia sono state 31, contro le 17 dell’anno precedente.

Il corso di autodifesa a Cervia

Il corso sarà composta da una parte teorica – giovedì 14-21 e 28 marzo dalle 20.30 alle 22.30 – e una parte pratica in palestra per successivi 7 giovedì nei mesi di aprile e maggio. Per poter accedere alla parte pratica è necessario frequentare tutte e tre le giornate di formazione teorica. Iscrizione gratuita. Per informazioni e iscrizioni scrivere una mail a corsodifesa2024cervia@linearosa.it.

«Il nostro compito- sottolinea Alessandra Bagnara, presidente di Linea Rosa- spazia su diversi fronti, tutti atti a fornire sostegno e supporto alle donne vittime di violenza e sono numerosi i progetti messi in campo allo scopo di prevenire la violenza in tutte le sue forme. Da anni organizziamo, gratuitamente anche Corsi di autodifesa allo scopo di offrire alle partecipanti sia strumenti pratici che psicologici che possano rivelarsi d’aiuto in caso di aggressioni e questo corso è stato possibile grazie al finanziamento messo in campo dall’Amministrazione Comunale».

Linea Rosa a Cervia: 31 donne allo sportello antiviolenza nel 2023

Nell’anno 2023 vi è stato un aumento pari al 45% delle donne che si sono rivolte allo sportello di Cervia rispetto al 2022; nel 2023 sono state 31 le donne a fronte delle 17 dell’anno precedente. Tutte le donne erano residenti nel Comune di Cervia, 30 di loro hanno dichiarato di subire violenza, tutti gli autori di violenza erano dalla donna conosciuti e nella maggioranza dei casi si trattava di uomini con cui aveva o aveva avuto una relazione (9 coniuge, 4 convivente, 11 l’ex). Le violenze che le donne hanno dichiarato di avere subito sono in 28 casi psicologica, in 16 economica, in 15 casi fisica, in 4 casi sessuale e stalking.

Sono 24 le donne che hanno figli i quali hanno subito violenze sia dirette che assistita in 17 casi, in 16 solo assistita ed in un solo caso diretta.



L’associazione Linea Rosa

«Dal giugno 2009 l’Associazione Linea Rosa gestisce, con competenza, ed in rete con i servizi del territorio, uno sportello d’ascolto a Cervia, in convenzione con il Comune – dichiara l’Assessora alle Pari Opportunità Michela Brunelli -. Grazie al lavoro quotidiano delle operatrici e volontarie le donne che subiscono violenze e maltrattamenti hanno la possibilità di trovare una via d’uscita dalla relazione violenta. Le operatrici offrono un servizio h24 per le Forze dell’Ordine e questo permette alla donna di trovare un supporto anche nell’emergenza. Dai dati che ho ricevuto pochi giorni fa ho potuto apprendere che allo sportello si sono rivolte oltre 317 per denunciare le violenze subite e per avere una opportunità di cambiamento».

Linea Rosa è impegnata, da oltre trent’anni, nella difesa delle donne che subiscono violenza di genere e attraverso il centro di prima accoglienza e le case rifugio (due delle quali nel territorio cervese) fornisce una risposta concreta per uscire dal maltrattamento.

Altri corsi di autodifesa in provincia

Già tre corsi in provincia di Ravenna per l’autodifesa hanno destato grande interesse da parte dei cittadini: quello di Linea Rosa e Rotary Club, andato sold out in pochi giorni, quello di Masiera (Bagnacavallo) organizzato dall’associazione Demetra e quello di Crisalide Odv “Donne in-Difesa“ . Quest’ultimo ha raccontato la presidente di Crisalide Antonella Valletta, sopravvissuta alla violenza di genere, che usa la sua esperienza per aiutare le altre donne.

Dalla stessa categoria