Home / Sport e Natura  / Consar: gli Under 19 mantengono la loro posizione in serie B e si qualificano per i campionati nazionali

Consar: gli Under 19 mantengono la loro posizione in serie B e si qualificano per i campionati nazionali

consar

Il gruppo di De Marco realizza in 24 ore una doppia impresa: sabato conquista a Sassuolo la permanenza in B e domenica a Ferrara si aggiudica la final four regionale e accede alle finali nazionali di Alba Adriatica, in programma dal 25 al 29 maggio

Nel match di ritorno dei playout a Sassuolo, servivano due set alla Consar, impostasi in gara1 per 3-0, per mantenere la categoria e i due set sono arrivati: il primo, al termine di una frazione tirata ed equilibrata e il quarto in cui la truppa di De Marco ha reagito dopo un terzo set perso nettamente. Il tie-break è stato vinto dalla Kerakoll che ha interrotto così la serie vincente della Consar ma a quel punto Ravenna era già in festa.

Nella final four regionale dell’Under 19, svoltasi a Ferrara, la Consar ha prima battuto nella semifinale del mattino i padroni di casa del Niagara 4 Torri per 3-0 (21-25, 15-25, 25-27) e nella finale del pomeriggio ha fatto il bis sconfiggendo l’Anderlini Modena 3-1 (27-25, 25-17, 21-25, 25-22) con 26 punti di Bovolenta, nominato Mvp della final four, e 15 di Orioli. Ricci Maccarini porta a casa il premio come miglior palleggiatore. Il titolo regionale suggella un percorso stagionale senza macchie con 14 vittorie in altrettante partite: 10 nel campionato provinciale, e 4 nella fase regionale. Il premio per questo gruppo sarà ora la partecipazione alle finali nazionali, in programma ad Alba Adriatica dal 25 al 29 maggio.

«Questo fine settimana ha messo il punto esclamativo sul nostro finale di stagione – è il commento di un raggiante coach De Marco – nel quale, a suon di vittorie, siamo arrivati a concretizzare il “miracolo sportivo” della salvezza in B, e la vittoria nelle finale regionale con conseguente accesso diretto alla fase finale dei nazionali Under 19. E’ stata la conferma al massimo livello di uno splendido gruppo di ragazzi che ha saputo soffrire, stringere i denti (le tre partite giocate avevano un peso fisico e mentale importante) e alla fine vincere, ma anche di uno staff di grande professionalità, che ha contribuito a questo successo. Ora andiamo a giocarci queste finali nazionali… e vedremo cosa succede»