Home / Udire  / ScrittuRa Festival 2022, attesi Lansdale, Carofiglio, De Giovanni. Paolo Nori terrà la lezione su Dostoevskij

ScrittuRa Festival 2022, attesi Lansdale, Carofiglio, De Giovanni. Paolo Nori terrà la lezione su Dostoevskij

detail_lansdale-main

Foto: Joe R. Lonsdale

Lo statunitense Joe R. Lansdale, l’israeliano Eshkol Nevo, il messicano Paco Ignacio Taibo II. Ecco svelati i nomi dei tre grandi ospiti stranieri che, pandemia permettendo, il pubblico potrà incontrare e ascoltare all’edizione 2022 di ScrittuRa Festival, dal 9 maggio al 12 giugno.

«Per festeggiare il nono anno – spiega l’ideatore e direttore artistico Matteo Cavezzali –, siamo riusciti a realizzare un festival in espansione sia a livello di programma che per quanto riguarda il territorio, visto che per la prima volta toccheremo ben otto comuni. Dopo l’aggiunta l’anno scorso di Cotignola, quest’anno ci saranno anche Alfonsine, Castel Bolognese e Gambettola, che si sommano a Ravenna, Lugo, Bagnacavallo e Fusignano. Tocchiamo il ‘cuore’ di ogni località e siamo lieti, per la prima volta di avere come palcoscenico anche piazza San Francesco, che ha un alto valore simbolico in virtù della vicinanza con la tomba di Dante».

«ScrittuRa Festival – commenta l’assessore alla Cultura Fabio Sbaraglia – è una manifestazione ormai sempre più partecipata sul territorio che fatto di Ravenna una “casa della letteratura”. In un momento così drammatico, la cultura può avere un’importante funzione di dialogo, aiutando a comprendere ciò che succede e a costruire».

Tra gli ospiti attesi quest’anno l’americano Joe R. Lansdale, maestro indiscusso del thriller, che ha al suo attivo una ventina di romanzi, tra cui sono molto noti quelli del ciclo Hap & Leonard pubblicati in Italia da Einaudi. Poi l’israeliano Eshkol Nevo, il cui romanzo Tre piani (Neri Pozza) ha ispirato l’ultimo film di Nanni Moretti, e il messicano Paco Ignacio Taibo II, che ha raccontato le rivoluzioni latino-americane e ha scritto la più nota e documentata biografia di Che Guevara.

Saranno presenti anche i più importanti nomi del panorama letterario italiano come Gianrico Carofiglio al teatro Alighieri, Maurizio De Giovanni, Paolo Nori che porterà una lezione su Dostoevskij (ndr, quella che è stata cancellata all’Università Bicocca di Milano dopo l’invasione russa in Ucraina), il premio Strega Domenico Starnone. E anche musicisti e personaggi dello spettacolo come la cantautrice Nina Zilli, nota anche per la sua divertente conduzione di Italia’s Got Talent, e la autrice e conduttrice Andrea Delogu, scienziati come Telmo Pievani che parlerà del concetto di serendipità, attori come il comico e doppiatore Pino Insegno e l’istrionico Roberto Mercadini che racconterà della rivalità tra Leonardo e Michelangelo, Paolo Rumiz con il suo inno all’Europa, Pablo Trincia con il racconto della tragedia della Costa Concordia, Alessandro Vanoli con un incontro sulla storia del mare e ancora Loredana Lipperini di Rai Radio3.

Andrea Marcolongo, Giorgio Ieranò e Marilù Oliva affronteranno tre temi legati alla mitologia greca; la filosofa Ilaria Gaspari, Vera Gheno parleranno dell’importanza delle parole, Riccardo Staglianò parlerà invece dei Gigacapitalisti da Bezos a Musk passando per Zuckerberg. Non mancheranno anche Vanni Santoni, Antonella Lattanzi, Jonathan Bazzi, Elly Schlein, Simona Vinci e tanti altri. Si parlerà anche di cinema con il regista Pupi Avati e l’autore delle serie Netflix Sanpa Carlo Gabardini e con Pietro Galeotti autore televisivo di programmi come Che tempo che fa e Il festival di Sanremo.

Ci saranno anche appuntamenti per giovani lettori con Beatrice Masini, scrittrice e traduttrice di Harry Potter, il fumettista Maicol & Mirco, Francesca Cavallo autrice di Storie della buonanotte per bambine ribelli (Mondadori). Come ogni anno saranno presenti anche incontri specifici dedicati al mondo dell’editoria, tra gli ospiti Ginevra Bompiani, che racconterà delle sue amicizie con Calvino, Umberto Eco ed Elsa Morante; Sandro Ferri editore di e/o che ha creato il fenomeno editoriale di Elena Ferrante, Antonio Franchini direttore editoriale di Giunti, Alberto Rollo editor di Mondadori. Nelle giornate di anteprima in aprile saranno ospiti il cubato Leonardo Padura Fuentes (mercoledì 13 alle 18, in Classense) e il regista Pupi Avati (sabato 23 aprile alle 11.30, a Palazzo dei Congressi), mentre Carlo Lucarelli ha già riempito il teatro comunale di Gambettola.

ScrittuRa Festival è realizzato grazie al contributo della Regione Emilia Romagna e dei Comuni e la collaborazione della Biblioteca Classense di Ravenna e della Biblioteca Trisi di Lugo. Tutti gli incontri saranno a ingresso libero, senza prenotazione, fino a esaurimento posti.