Home / Assaggi di libri  / “Le Ossa della terra” di Andrea Conti

“Le Ossa della terra” di Andrea Conti

È un libro di immagini e parole. Parole che sono immagini e immagini che evocano parole.

Piccolo all’apparenza, semplice, e invece è un condensato di riflessioni, di scatti fotografici che fanno pensare, all’esistenza, al nostro essere più profondo e alla nostra terra.

Fresco di stampa per Edizioni Pensieri Quotidiani”, “Le Ossa della terra. Parole, immagini e suono da una Romagna in fuga dal tempo”, è una piccola opera collettiva e multimediale del giornalista russiano Andrea Conti, con le foto in bianco e nero del concittadino Roberto Dalmonte e le sonorizzazioni realizzate dai musicisti ravennati Andrea Bratti, Federico Spadoni e Luca Ferri.

Questi i miei assaggi.

La natura delle cose

Guarda guarda!

disse l’asino volando

c’è un uomo là

che ride tra gli uomini.

Guardava giù

tra le ossa della terra

poi una freccia

o un colpo di fucile, non saprei

fino a scomparire

come la fantasia

siamo una favola

strana

disumana

siamo la vita.

La guerra del grano

Dammi la mano

tieniti stretta

sei la mia terra

benedetta.

Romagna, sei il cuore che sussulta

la rondine che plana

leggera e carpiata

donando al vento

messaggi di lune nuove.

Tu sei la mia forza

e nulla temo,

non ci spaventa la notte

il tuono lontano

la guerra del grano

ormai alla porta.

GIULIA REINA

Giulia Reina è curatrice editoriale. È convinta che non sia necessario essere uno scrittore per essere autore di un bellissimo libro, ma avere nel cuore un messaggio da esprimere. Aiuta le persone che si rivolgono a lei a esprimerlo attraverso un libro, aiutandole a trovare le parole, le immagini, i documenti, accompagnandole fino alla stampa. Cura per Più Notizie una rubrica di libri sul territorio. Ha da poco realizzato il suo “sogno nel cassetto” ovvero curare una collana dedicata alle autobiografie. Per La Rilegatrice, marchio editoriale della casa editrice White Line di Faenza, cura due collane di significative storie di vita vera, valori, insegnamenti: Taccuini autobiografici, e Taccuini d’artista (dedicata a tutti coloro che creano per professione). Con esse vuole creare una grande famiglia di autori che desiderano condividere le loro esperienze di vita.

Condividi questo articolo