Home / 10 cose da fare nel weekend  / 10 cose da fare nel week-end a Ravenna e dintorni

10 cose da fare nel week-end a Ravenna e dintorni

Tutti i titoli in rosso sono cliccabili per ulteriori approfondimenti sull’evento.

“Béjart Ballet Lausanne” – Ravenna
Venerdì 15 luglio alle 21.30 al Pala De André

È una dichiarazione d’amore per la danza, ma anche per i maestri che l’hanno ispirata, la serata che il Béjart Ballet Lausanne presenta a “Ravenna Festival”. Una sorta di diario intimo, tutto da sfogliare, riscoprendo le sfumature del sentimento e di un’inestinguibile vocazione per Tersicore. Ideale prologo per il secondo brano in programma, Béjart fête Maurice, una festa di passi e di danze, un mosaico di memorie dove sempre Roman riesce a ricamare un doppio omaggio: a Pasolini, a cui Béjart dedicò un balletto, e a Micha van Hoecke – scomparso nell’agosto del 2021 – che di Maurice fu un altro interprete prediletto oltre che braccio destro al Mudra, visionaria scuola di danza e di arti.

BBL_Bejart_fete_Maurice_photo_LaureN_Pasche

Ivan Lins – Milano Marittima
Sabato 16 luglio alle 21.30 alla Rotonda I maggio

A Milano Marittima, in occasione della seconda edizione di “Milano Marittima International Jazz Festival”, arriva l’icona della musica brasiliana Ivan Lins, classe 1945, cantautore, cantante, compositore e pianista. Noto per molti Grammy Awards e Latin Grammy Awards che ha ricevuto nella sua carriera lavorando in tutto il mondo, è l’artista carioca più prodotto che vive all’estero. Originale, raffinato e al contempo popolare nelle sue melodie, per oltre 30 anni ha scritto e interpretato brani di Musica Popolare Brasiliana e jazz. Autodidatta, ha iniziato a suonare il pianoforte a diciotto anni ed è stato molto influenzato dalla musica che ha ascoltato durante la sua infanzia negli Stati Uniti, oltre che dal jazz e dalla bossa nova. La sua costruzione armonica differenziata nelle sue canzoni, insolita nella musica brasiliana, è una delle caratteristiche che lo hanno reso così apprezzato da musicisti di tutto il mondo. Eclettico nella sua performance musicale, Lins ha anche composto colonne sonore per film, diversi brani e temi per serie televisive, vincendo numerosi premi in Brasile e all’estero. La sua opera prima, Madalena, è stata registrata dall’indimenticabile diva brasiliana Elis Regina nel 1970 ma è divenuta più nota la versione cantata da Simone Bittencourt de Oliveira.

jazz festival

La Rappresentante di Lista – Lugo
Domenica 17 luglio alle 21.30 al  Paviglione di Lugo

Arriva a Lugo il tour della Rappresentante di lista per un atteso live con orchestra nell’ambito del “Ravenna Festival”, il 17 luglio. Per la prima volta, LRDL sarà accompagnata dall’Orchestra Arcangelo Corelli, diretta dal maestro Carmelo Patti. Una veste insolita per l’artista, una dimensione “sinfonica” del suo repertorio a fianco di un’orchestra avvezza alle contaminazioni come la Corelli, e con la direzione e arrangiamento di un composer affermato tra etichette internazionali e piattaforme universali come Patti, che li ha già guidati nelle due edizioni del “Festival di Sanremo”.

Grayson Capps per “Spiagge Soul 2022” – Marina di Ravenna
Venerdì 15 luglio alle 22 al Finesterre Beach

Cantautore sopraffino, capace di unire profondità e umorismo, Grayson Capps torna a “Spiagge Soul” per il concerto di apertura del cartellone ufficiale della 14esima edizione del festival. Il musicista statunitense porta domani al Finisterre Beach. il suo bagaglio di storie raccolte tra l’Alabama e New Orleans, miscelando sonorità blues, il folk rurale delle campagne americane e la ricchezza di stili propria della Louisiana, accompagnato da J. Sintoni alla chitarra.

Grayson Capps

“Ravenna banda di sera” – Ravenna

Venerdì 15 luglio in Via Argentario alle 21

Oggi, venerdì, il primo appuntamento di “Ravenna banda di sera”, con il corteo della marching band Cambria Funky Style che porterà il suo sound in giro per la città. Energica street band nata all’interno dell’associazione Be Diesis, realtà toscana costituita per diffondere e promuovere la cultura musicale legata al mondo delle marching band. Da San Remo al Gran Premio del Bahrein, i Cambria diffondono la loro passione per la musica on the road e domani saranno accompagnati dalle evoluzioni degli atleti di parkour dell’asd ravennate Shine. Questo il percorso dei Cambria Funky Style: partenza da via Argentario, via Galla Placidia, via Gamba, piazza Marsala, via Salara, via Pasolini, Via Mordani, via Matteotti, piazza XX Settembre, via G. Rasponi, arrivo ed esibizione in piazza Kennedy. Il colore della serata è il rosso e tutti gli esercizi commerciali lungo il percorso sono invitati a colorare di rosso le loro vetrine o i loro punti vendita per rendere ancora più coinvolgente la serata.

Cambria Funky Style

“BEA TI AMO” di Davide Pagliardini – Ravenna
Venerdì 15 e sabato 16 luglio in piazza San Francesco

L’edizione 2022 di “Dante Plus”, dedica ampio spazio alla figura di Beatrice, riproducendo il grido d’amore “BEA TI AMO” realizzato dal calligrafo e graphic designer sanmarinese Davide Pagliardini in una gigantesca versione tracciata su piazza San Francesco e riprodotta a gessetti da Aurora Chiari, Marco Soana e Vanna Lodi Pasini. L’opera sarà visibile nelle giornate del 15 e 16 luglio. Da segnalare che, sabato 16 alle 18, si inaugura ufficialmente la mostra di opere dedicate al volto di Dante, realizzate da oltre 60 artisti, nella prestigiosa cornice della biblioteca di storia contemporanea “Oriani”.

Visita guidate alla salina Camillone – Cervia
Domenica 17 luglio alle 17 alla salina Camillone

Un’esperienza imperdibile per il weekend a Cervia è la visita guidata alla salina Camillone. Saranno i salinari in persona a spiegare il procedimento della produzione del sale. La salina Camillone è l’ultima rimasta delle 150 saline a conduzione familiare, esistenti prima della trasformazione del 1959, sezione all’aperto di MUSA, museo del sale di Cervia, ed è ancora attiva grazie al gruppo culturale Civiltà Salinara che la coltiva producendo ogni anno quintali e quintali di sale “dolce”. MUSA propone le visite guidate il giovedì e la domenica alle 17. I salinari illustrano il lavoro dal vivo. Si comprendono quindi le varie fasi della produzione seguendo i salinari al lavoro e le spiegazioni della guida. Si tratta di un momento magico che riporta indietro nel tempo, quello in cui il grande specchio d’acqua era formato da tanti fondi saliferi affidati ognuno a una famiglia che lo lavorava con sapienza e particolare cura. Lo scopo era quello di produrre in grande quantità un sale pregiato la cui qualità insieme alla quantità sarebbe stata premiata nel momento della chiusura della produzione.

“Cervia, la spiaggia ama il libro” – Cervia
Domenica 17 luglio alle 21 nel Giardino del Grand Hotel Cervia

Per gli amanti della lettura domenica 17 luglio alle 21, nel Giardino del Grand Hotel Cervia, l’autrice e moglie di Paolo Rossi, Federica Cappelletti, sarà intervistata da Marino Bartoletti e racconterà il suo libro “Per sempre noi due. Le nostre parole d’amore” (edizioni Rizzoli)

Cervia

“Burattini alla riscossa” – Punta Marina e Casalborsetti
Venerdì 15 luglio alle 21 in Piazza San Massimiano a Punta Marina e alle 21.15 al Bagno Coja Beach a Casalborsetti

Nell’intenso fine settimana, c’è spazio anche per i più piccoli che venerdì 15 luglio posso divertirsi con ben due spettacoli in programma per la rassegna “Burattini alla riscossa”. A Punta Marina ci sarà il Teatro Lunatico con “Invisible Emotion”, uno spettacolo senza parole dove la clownerie, la magia, l’illusionismo e tante altre sorprese si alternano in un ritmo frenetico e coinvolgente, lasciando a bocca aperta grandi e piccoli. Mentre al bagno Coja andrà in scena “Arlecchino e la casa stregata” di Paolo Papparotto. Al centro della vicenda vi sono le figure tanto amate di Pantalone, Arlecchino e Brighella che si troveranno a dover fronteggiare le loro paure.

Continuano le visite guidate per conoscere meglio il Sommo Poeta. Questa domenica, l’itinerario prende avvio dalla Casa Polentana, ritenuta la casa di Francesca da Polenta, la cui storia è resa celebre dai versi del Canto V dell’Inferno. Si prosegue poi lungo l’antico alveo del fiume Padenna, oggi noto come la Via dei Poeti, per raggiungere infine la Zona del Silenzio concentrando la visita sulla Tomba di Dante, il Quadrarco di Braccioforte e la Basilica di San Francesco.

Condividi questo articolo