Home / Italpress Hi-Tech  / Whatsapp, tre aggiornamenti per le chiamate vocali

Whatsapp, tre aggiornamenti per le chiamate vocali

ROMA (ITALPRESS/TraMe&Tech) – WhatsApp ha annunciato tre aggiornamenti per le chiamate vocali di gruppo, in aggiunta ai numerosi miglioramenti nei messaggi vocali che ha implementato durante l’anno. Le nuove funzionalità includono banner di notifica, possibilità di mettere in muto gli altri e l’invio di messaggi durante la chiamata.
Iniziamo parlando proprio dei banner di notifica. Quando qualcuno si unisce a una chiamata vocale di gruppo e non è presente sullo schermo, viene visualizzato un banner di notifica con la scritta “X si è unito alla chiamata”. In questo modo, è possibile sapere quando una nuova persona si unisce alla conversazione e di chi si tratta. Per quanto riguarda la possibilità di mettere in muto gli altri, sempre durante una chiamata vocale di gruppo, la funzione parla da sè. Infatti, consente di escludere l’audio delle altre persone. Ideale per evitare di ascoltare le chiacchiere di sottofondo mentre si sta cercando di capire cosa sta dicendo un’altra persona.
E’ anche possibile inviare messaggi agli altri partecipanti durante una chiamata. In questo modo, si può inviare rapidamente un messaggio a una sola persona del gruppo, senza interrompere la conversazione.
E ora, vediamo insieme 5 trucchi per chattare su WhatsApp. Ovviamente, sempre per i messaggi vocali. Innanzitutto, è possibile inviare vocali a mani libere tenendo premuta l’icona del microfono e scorrendo verso l’alto per mantenere attiva la registrazione. Al termine, basterà toccare per inviare. Inoltre, è possibile rivedere i messaggi vocali. Dopo aver registrato un messaggio vocale, infatti, si può riascoltare per assicurarsi che sia perfetto. Ora è anche possibile mettere in pausa la registrazione e riprenderla quando si è pronti a continuare. Esiste poi la riproduzione flessibile. Ciò vuol dire la possibilità di continuare a riprodurre un messaggio vocale anche al di fuori della chat, in modo da poter essere multitasking. E se si mette in pausa l’ascolto di un vocale, si può riprendere da dove si era interrotto e per finire di ascoltarlo in un secondo momento. La riproduzione è anche più veloce, con la riproduzione a velocità 1,5x o 2x. Infine, è possibile parlare con un gruppo numeroso, fino a 32 persone.

– foto agenziafotogramma.it –
(ITALPRESS).