Home / Arte e cultura  / Unione: grazie al Rotary Club Lugo, un kit “Nati per leggere” ai neonati della Bassa Romagna

Unione: grazie al Rotary Club Lugo, un kit “Nati per leggere” ai neonati della Bassa Romagna

Foto: Antonietta Di Carluccio, Riccardo Francone, Bruna Baldassari, Maria Chiara Sbiroli.

Un libro donato a tutti i nuovi nati della Bassa Romagna. Così il coordinamento biblioteche dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha deciso di ripartire con il progetto Nati per Leggere, dopo due anni difficili dal punto di vista del contatto e delle relazioni.

Tutto questo è stato possibile grazie al contributo e alla collaborazione con Rotary Club Lugo, che ha finanziato l’acquisto dei libri per il triennio 2022/2024.

 

Giovedì 30 giugno si è tenuta una consegna simbolica dei libri di testo, alla presenza del sindaco referente Riccardo Francone, della past president del Rotary Club Lugo Bruna Baldassari, della responsabile del coordinamento biblioteche Antonietta di Carluccio e della responsabile della Biblioteca Trisi Maria Chiara Sbiroli.

 

Il programma nazionale Nati per Leggere è coordinato a livello locale dalle nove biblioteche dell’Unione insieme ai pediatri di libera scelta, che da oltre vent’anni sono sinergicamente impegnati a sensibilizzare i genitori sull’importanza della lettura fin dai primi mesi di vita come strumento di relazione, crescita emotiva, sviluppo intellettivo e linguistico. Nati per Leggere in Bassa Romagna coinvolge inoltre associazioni di volontariato, scuole e librerie.

 

L’iniziativa prevede l’invio ai nuovi nati di una lettera di benvenuto in italiano, inglese e francese sottoscritta dal sindaco referente per la cultura e le politiche giovanili Riccardo Francone e dal sindaco di ogni comune.

 

Come ulteriore segno di benvenuto, il coordinamento delle biblioteche dell’Unione donerà, attraverso i pediatri di libera scelta: un kit che contiene materiale informativo sul progetto in italiano e nelle lingue maggiormente parlate nel territorio (cinese, albanese, rumeno, arabo) e informazioni su attività, servizi, spazi e collezioni per la prima infanzia offerti dalle biblioteche; segnalibri legati al progetto nazionale Mamma Lingua. Storie per tutti, nessuno escluso contenenti una selezione di libri 0/6 anni nelle quattro lingue rumeno, albanese, arabo e cinese disponibili per il prestito gratuito nelle biblioteche dell’Unione; due libri selezionati a livello nazionale da Nati per Leggere rivolti ai bambini già dai primi mesi di vita. I libri scelti hanno la caratteristica di oltrepassare le barriere linguistiche e sono per questo leggibili a tutte le famiglie.

 

Queste donazioni prenderanno avvio in modo fattivo a partire da Ottobre, contestualmente alla Settimana Mondiale dell’allattamento al seno (SAM).

 

«Il Rotary è orgoglioso di dare il proprio contributo allo sviluppo di un progetto tanto meritevole – ha dichiarato la past president Bruna Baldassarri – Il Rotary è impegnato in molti service in ambito locale e internazionale su temi sanitari, di salvaguardia dell’ambiente e, come in questo caso, di crescita e sviluppo culturale delle future generazioni. Colgo l’occasione per fare i miei più grandi complimenti a tutto il gruppo di lavoro che accompagna questo straordinario progetto».

 

«Ringrazio il Rotary Club Lugo e i volontari per aver reso possibile questa iniziativa – ha dichiarato il sindaco referente per la cultura e le politiche giovanili dell’Unione Riccardo Francone – questi doni possono essere uno stimolo a promuovere la lettura già nei primi mesi di vita del bambino, una buona abitudine che porta moltissimi benefici».

 

Oltre al dono del kit e dei libri ai nuovi nati, sono molte altre le azioni future inserite nel programma di NpL in Bassa Romagna, e fra queste un corso multidisciplinare per operatori dei comparti socio-sanitario, educativo e culturale, un corso di aggiornamento per i Volontari Nati per Leggere dell’Unione e un corso di formazione per nuovi Volontari.

Condividi questo articolo