Home / Italpress Turismo  / San Marino, dal 1° maggio ripartono i voucher vacanze

San Marino, dal 1° maggio ripartono i voucher vacanze

SAN MARINO (ITALPRESS) – La guerra russo-ucraina, l’accoglienza dei rifugiati, le sanzioni alla Russia e le ritorsioni sul sistema economico sammarinese, il bilancio di Expo 2020 e gli eventi primaverili e estivi in partenza sono stati al centro della conferenza stampa tenuta questa mattina dal Congresso di Stato della Repubblica di San Marino, a cui hanno preso parte il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Luca Beccari, e il Segretario di Stato per il Turismo Federico Pedini Amati. “Al momento sul Titano sono presenti un po’ meno di 300 persone provenienti dall’Ucraina”, ha sottolineato Beccari. In proporzione alla popolazione, lo sforzo di accoglienza del Titano è molto importante: il riconoscimento è arrivato anche da parte degli ambasciatori durante il 1° aprile.
Beccari ha parlato poi della visita, conclusa da pochi giorni, da parte del FMI, argomento su cui è tornato anche il Segretario al Turismo Pedini Amati. “E’ il primo anno da quando il governo è in carica che la stagione turistica riesce a partire con le festività pasquali – sottolinea Pedini Amati. Il Fondo monetario ha riconosciuto che il settore turistico, nei mesi in cui ha potuto lavorare, ha registrato parametri molto positivi. Da parte degli operatori del settore il feedback per le prenotazioni è positivo con numeri in crescita. Dal 1° maggio ripartono anche i voucher vacanze: sono già partiti gli incontri per capire chi voglia aderire”. Pedini Amati ricorda che nella scorsa stagione sono state 10.034 le prenotazioni fatte tramite questo strumento. Si è anche alzata la percentuale di pernottamento che è passata sopra le 2 notti. Il calendario eventi per le stagione estiva è molto ricco: a maggio il Segretario ricorda l’adunata degli alpini (5-7 maggio). In merito a Expo 2020, San Marino “si è fatto conoscere in tutto il mondo in maniera meritevole e dignitosa, 390mila le persone che hanno visitato il padiglione sammarinese, con il Tesoro di Domagnano che ha fatto registrare l’interesse massimo”.
(ITALPRESS).