Home / Italpress Ambiente  / Rifiuti, firmato protocollo di intesa tra Regione Basilicata e Conai

Rifiuti, firmato protocollo di intesa tra Regione Basilicata e Conai

POTENZA (ITALPRESS) – Il presidente della Regione Vito Bardi e il presidente del Conai (Consorzio Nazionale Imballaggi) Luca Ruini, hanno firmato questa mattina in Regione un protocollo di intesa, della durata annuale per la prevenzione e riduzione della produzione dei rifiuti, in particolare per la riduzione ed il trattamento di rifiuti speciali e la loro pericolosità;
“Con il Conai ci occuperemo della raccolta degli imballaggi che ci permetterà di intensificare questa attività e ci adegueremo a quello che viene fatto in altre regione. Si tratta di una serie di attività a costo zero e ci saranno anche degli incontri periodici per migliorare il servizio e tendere a rifiuti zero”. Così il presidente Vito Bardi presentando gli obiettivi di questo accordo.
“La gestione dei rifiuti è anche un dato culturale – ha poi sottolineato l’assessore all’Ambiente Gianni Rosa Assessore Rosa. Sono convinto che l’accordo con il Conai, ente di grande esperienza, ci aiuterà a raggiungere i nostri obiettivi. In questi due anni e mezzo abbiamo lavorato, prima di tutto per modernizzare il sistema di raccolta e di gestione dei rifiuti”
Nel corso della presentazione dell’iniziativa è stato ricordato quanto fatto in questi due anni dalla Regione Basilicata sul tema rifiuti e i passi in avanti.
Ad aprile 2021 un accordo tra Regione e Corepla per la raccolta della plastica, finanziando oltre 100 centri di raccolta per circa 20 milioni di euro e investito circa 2 milioni di euro per la lotta all’abbandono dei rifiuti e con le compensazioni ambientali finanziati 13 milioni di euro a favore dei Comuni per migliorare anche la loro organizzazione sui rifiuti. “Abbiamo rilanciato il ruolo dell’Egriib che finora non si è mai occupato di rifiuti – ha ribadito Rosa – mettendo mano alla redazione del Piano d’ambito a arrivare alla tariffazione puntuale, secondo cui tutti i cittadini devono pagare per quanto producono. Con Egrib, infine, la Regione presenterà oltre 120 progetti per il Pnrr, proprio sui rifiuti, la differenziata e gli impianti di depurazione dei fanghi”.
Il Piano della Regione risalente al 2016 è stato oggetto di alcune modifiche in funzione delle nuove normative europee e nello stesso tempo risistemiamo le infrastrutture cogliendo le opportunità del Pnrr.
“Siamo felici di iniziare questo nuovo percorso con la Regione Basilicata ha poi commentato il presidente Conai Luca Ruini. “I nostri sforzi saranno inizialmente concentrati su una campagna legata ai flussi dei rifiuti urbani. I risultati di questa indagine ci permetteranno di supportare con più consapevolezza la realizzazione del Piano di Ambito da parte dell’Egrib, l’Ente di Governo per i Rifiuti”.
(ITALPRESS).