Home / Arte e cultura  / Riapre giovedì 15 settembre il Cinema Mariani di Ravenna

Riapre giovedì 15 settembre il Cinema Mariani di Ravenna

cinema

Con l’estate che giunge al termine, a conclusione di una stagione all’aperto che ha visto la rassegna cinematografica alla Rocca Brancaleone sfiorare le 15mila presenze, riapre il Cinema Mariani, la sala gestita dal circuito Cinemaincentro con il contributo del Comune di Ravenna.

 

La serata inaugurale, giovedì 15 settembre, vedrà la proiezione alle ore 21 del film “Criminali si diventa” con presenti in sala i registi Luca Trovellesi Cesana e Alessandro Tarabelli. La commedia ambientata a Fermo, nelle Marche, con protagonisti Ivano Marescotti, Lodovico Guenzi de Lo stato sociale e la giovanissima Martina Fusaro doveva essere al centro di una serata annullata per maltempo alla Rocca Brancaleone ed è sembrata quindi la scelta migliore per celebrare la riapertura del Cinema Mariani.

 

Da venerdì 16 inizierà la programmazione ordinaria con “Il signore delle formiche”, il nuovo film di Gianni Amelio presentato proprio la scorsa settimana in concorso alla Mostra del cinema di Venezia. La pellicola che racconta il processo per plagio cui fu sottoposto Aldo Braibanti negli anni sessanta, con protagonisti Luigi Lo Cascio ed Elio Germano lascierà il posto, nella serata di martedì 20, a Non c’è più tempo di Samantha Comizzoli, film girato quasi interamente nel ravennate con un cast che unisce attori professionisti ed esordienti.

 

La prima settimana di programmazione costituirà quindi il perfetto assaggio di quanto ormai da anni viene proposto nella piccola sala di via Ponte Marino, per la quale sono già in cantiere la ripresa degli appuntamenti con il 2 Days Cult Movie e una mini rassegna dedicata a David Cronenberg.  Importanti pellicole d’autore, grandi film di oggi e capolavori del passato restaurati e ancora tanti eventi con i protagonisti del cinema nostrano, lasciando sempre uno spazio per iniziative e produzioni locali, il tutto per offrire una vista sull’arte cinematografica ampia e variegata nel centro storico di Ravenna.

Condividi questo articolo