Home / Italpress Ambiente  / Reale Group, solidità e sostenibilità per un 2021 in crescita

Reale Group, solidità e sostenibilità per un 2021 in crescita

TORINO (ITALPRESS) – Il Consiglio di amministrazione di Reale Mutua ha analizzato i risultati preliminari consolidati dell’esercizio 2021. Il Gruppo presenta per il 2021 un andamento positivo e in forte crescita rafforzando il suo impegno nella sostenibilità. Risultati economici positivi anche per la capogruppo Reale Mutua che chiude il 2021 con una crescita significativa confermando la sua solidità.
Per il 2021, il risultato di esercizio di Reale Group si conferma ampiamente positivo ed in linea con le previsioni: l’utile consolidato, calcolato secondo i principi internazionali Ias/Ifrs, si attesta a 248,8 milioni e risulta in crescita del 60% rispetto ai 155,5 milioni del 2020. Particolarmente rilevante è stato l’apporto di Reale Immobili, riconducibile in parte all’operazione di dismissione selettiva programmata di un pacchetto di immobili ad uso residenziale ed in parte al riallineamento dei valori fiscali a quelli civilistici del portafoglio immobiliare della società, come da opportunità fornita dal dlgs – 104/2020 cosiddetto Decreto “Rilancio”.
La raccolta premi è in crescita del 2,3% e si attesta a 5.174,4 milioni di euro. In particolare, i premi dei rami Danni aumentano del +3,9% mentre i rami Vita registrano una sostanziale stabilità (-0,8%). Crescono in modo importante, 6,1% i rami non auto a conferma della crescente propensione delle persone a proteggersi dai rischi e della capacità delle reti di Reale Group, Agenti in primis, di cogliere e dare risposta a tali esigenze.
La redditività operativa Danni esprime un Combined Ratio Operativo pari al 100,4% (95,3% nel 2020). Tale risultato è dovuto ad un’incidenza straordinaria di sinistri gravi nel ramo Incendio nonchè a un ritorno alla frequenza di sinistrosità nel ramo Auto, a partire dal secondo semestre dell’anno ai livelli pre-pandemia, accompagnata da un aumento del costo medio di indennizzo spinto dalla ripresa inflattiva.
La redditività Vita, misurata dal rapporto tra margine operativo della gestione sulle masse gestite, si conferma positiva e si attesta a 0,17% (0,18% nel 2020).
La componente Finanziaria ha contribuito con proventi pari a 330 milioni di euro (291 mln nel 2020).
L’indice di Solvibilità, misurato al quarto trimestre 2021, si conferma particolarmente elevato in quanto si attesta al 298%.
Si conferma la solidità del Gruppo: la situazione patrimoniale risulta in miglioramento con un Patrimonio Netto che riflette i risultati economici positivi e supera i 3,1 miliardi di euro.
Il perseguimento di una strategia di diversificazione per area di business e area geografica ha permesso al Gruppo di fronteggiare e reagire alle avversità di contesto, cogliendo allo stesso tempo le opportunità offerte dai diversi mercati nei quali si opera.
“Il 2021 è stato un anno intenso, complesso e positivo. Gli ottimi risultati confermano i punti di forza del nostro Gruppo: solidità, professionalità delle nostre persone e delle nostre reti, forte dinamismo progettuale per cogliere le opportunità del mercato e far fronte alle sfide future – ha dichiarato Luca Filippone, direttore generale di Reale Mutua (nella foto) -. Oltre ai numeri di bilancio, il 2021 ha consolidato la qualità dei rapporti con tutti i nostri stakeholder (dipendenti, reti e Soci/Clienti in primis) nonchè l’immagine e la reputazione del Gruppo con iniziative come il Reale Hub CV-19. Centralità delle persone, forte integrazione della sostenibilità nel nostro modello di business e spinta verso l’innovazione tecnologica sono assi portanti della nostra strategia”.
(ITALPRESS).