Home / Italpress Ambiente  / Pecoraro Scanio “Sullo stop alle plastiche monouso riforma azzoppata”

Pecoraro Scanio “Sullo stop alle plastiche monouso riforma azzoppata”

ROMA (ITALPRESS) – “Venerdì 14 gennaio entrerà in vigore il decreto legislativo 196/21 che vieterà la produzione, la vendita e l’utilizzo di prodotti realizzati in plastica monouso (cosiddetti “single use plastic”) ma sarà norma azzoppata perchè mancano decreti attuativi e anche le ordinanze virtuose di molti comuni rischiano di essere annullate dai Tar”. Lo denuncia in una nota Alfonso Pecoraro Scanio, promotore della campagna “Mediterraneo da Remare PlasticFree” e già ministro dell’Ambiente, che lancia un appello a Mario Draghi: “Occorre obbligare i ministeri inadempienti ad agire subito e chiedere a tutte le istituzioni,le imprese e i cittadini di seguite le nuove normative. rinvii e deroghe stanno azzoppando la strategia europea. Occorre una forte spinta dal governo e anche un’azione di Comunicazione ed educazione civica. Proprio da tanti comuni sono arrivate ordinanze e incentivi verso l’eliminazione di bicchieri, cannucce, posate o piatti “usa e getta” come imposto dalla direttiva europea 2029/904″.
“Il mare non è un discarica e sabato 15 gennaio si terrà a Sorrento un secondo incontri dei comuni plasticFree promosso dal Comune e dalla fondazione Univerde con la presenza anche del sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, a capo dell’area metropolitana Partenopea – sottolinea Pecoraro Scanio -. Dobbiamo ridurre sensibilmente l’inquinamento da plastica presente nei mari e negli oceani, e per questo serve una rete civica e Ecodigital di attivisti, istituzioni e imprese”.
(ITALPRESS).