Fuori dal tribunale nuove proteste dei sostenitori del veterinario Mauro Guerra

È in corso una manifestazione in sostegno al veterinario di Sant’Antonio. I sostenitori sono fuori dal tribunale dove è in corso una nuova udienza del processo

Nella mattina di martedì 31 ottobre c’è la seconda udienza nel tribunale a Ravenna per il processo contro il veterinario Mauro Guerra. In viale Randi, fuori dal tribunale, sono in un centinaio a manifestare in suo sostegno. Guerra è il veterinario di Sant’Antonio imputato per maltrattamenti e uccisione di animali, detenzione illegale di farmaci, smaltimento illecito di rifiuti speciali, falsificazione di libretti sanitari, frode in commercio e reati tributari: in tutto 27 capi di imputazione.



I sostenitori – che avevano già manifestato fuori dal tribunale durante la prima udienza del processo il 20 settembre e poi di nuovo quando era stato disposto l’ennesimo sequestro dell’ambulatorio – credono fermamente nell’innocenza di Guerra. Tempo fa avevano creato un gruppo Facebook e indetto una petizione“Riaprite l’ambulatorio veterinario del dott. Mauro Guerra!“.

L’indagine, coordinata dal pubblico ministero Marilù Gattelli, era partita nel 2020 dalla morte di un Labrador di nome Balto, che poi aveva dato nome all’operazione.

Dalla stessa categoria