Home / Arte e cultura  / Lugo si candida a capitale italiana del libro per il 2023

Lugo si candida a capitale italiana del libro per il 2023

Lugo è ufficialmente candidata a capitale italiana del libro per il 2023. Il dossier presentato ruota attorno al tema dell’esplorazione, prendendo spunto dal fatto che l’anno prossimo sarà il 230esimo anniversario della nascita dell’esploratore, cartografo e geografo Agostino Codazzi, nato a Lugo nel 1793.

 

A realizzare a mano l’immagine di copertina è stato l’artista Francesco Bocchini, che è un’elaborazione grafica della mappa della città di Lugo. La pianta vista dall’alto ricorda la forma di un aereo, facendo inevitabilmente volare il pensiero a Francesco Baracca.

 

«Sono tanti i motivi di questa candidatura – racconta il sindaco di Lugo Davide Ranalli – e in questi anni la promozione della lettura è stata uno degli obiettivi più importanti per la nostra città. Partiamo dai numerosi investimenti in personale e struttura della Biblioteca Fabrizio Trisi così come in tutte le sue innumerevoli attività e incontri. E poi il Caffè Letterario di Lugo alla sua 19a edizione, ScrittuRa Festival, Nati per Leggere, le tante attività delle nostre frazioni così come quelle portate avanti dal coordinamento delle biblioteche dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna e tanto tanto tanto altro ancora».