Home / Arte e cultura  / Lucia Battaglia Ricci alla Biblioteca Classense di Ravenna per “Mαιευτικέ”

Lucia Battaglia Ricci alla Biblioteca Classense di Ravenna per “Mαιευτικέ”

lucia battaglia ricci

Giovedì 3 novembre, alle 17, nella Sala Muratori della Biblioteca Classense Lucia Battaglia Ricci, storica della letteratura e filologa, racconterà il suo maestro, Mario Fubini, per “Mαιευτικέ. Le guide culturali del Novecento italiano, raccontate da chi le ha conosciute.”

 

La professoressa Battaglia Ricci, che nel 2019 ha tenuto in Biblioteca Classense la Prolusione al 698° Annuale di Dante, giovedì 3 novembre tornerà in biblioteca per tracciare il ritratto di uno dei suoi maestri, il critico e storico della letteratura Fubini. Il grande studioso (1900-1977) si è occupato, tra l’altro, di Dante, di Vico, di Alfieri, dei lirici del Settecento, di Foscolo e di Leopardi. Amico in gioventù di Piero Gobetti, fu allontanato dall’insegnamento universitario per le leggi razziali (1938) e riparò in Svizzera nel 1943. Nel 1953 fu nominato socio nazionale dell’Accademia dei Lincei ed entrò a far parte della direzione del Giornale storico della letteratura italiana. Nel 1967 passò dalla cattedra milanese di letteratura italiana alla Scuola normale superiore di Pisa, dove insegnò storia della critica.

 

Il ciclo Mαιευτικέ propone ancora altri tre appuntamenti fino al 15 dicembre e affronterà figure cardine della vita culturale del Paese come Maria Corti, Arnaldo Momigliano e Renzo De Felice, raccontati da allieve e allievi che, come Battaglia Ricci, Carlo Ginzburg e altri, a loro volta sono divenuti maestri nel loro campo d’azione. La Classense vuole così ricordare quelle personalità nella speranza che il dialogo e la ricerca del vero, principi ispiratori di un’istituzione come quella bibliotecaria, passando da una generazione all’altra, continuino ad essere praticati anche nel futuro.

 

Lucia Battaglia Ricci

Docente alle Università di Pisa e Roma Tre, ha dedicato i suoi studi alla produzione letteraria due-trecentesca e alla relazione tra letteratura e arte figurativa, con particolare riguardo a Dante e Boccaccio.Tra i suoi lavori si ricordano Ragionare nel giardino. Boccaccio e i cicli pittorici del «Trionfo della morte» (1987), Dante per immagini: dalle miniature trecentesche ai giorni nostri (2018).

 

Di seguito il calendario dei prossimi appuntamenti, che potranno essere seguiti anche in streaming dalla pagina Facebook della biblioteca (https://www.facebook.com/bibliotecaclassenseravenna/):

17 novembre Carlo Ginzburg racconta Arnaldo Momigliano

1 dicembre Angelo Stella racconta di Maria Corti

15 dicembre Alessandra Tarquini racconta Renzo De Felice