Home / Italpress Sport  / Le Nazionali si rifanno il look, Gravina “Inizia una nuova era”

Le Nazionali si rifanno il look, Gravina “Inizia una nuova era”

ROMA (ITALPRESS) – Una nuova maglia che “interpreta, in chiave moderna, la passione e la tradizione dell’azzurro”. Il presidente della Figc Gabriele Gravina presenta così i nuovi kit targati Adidas nel corso dell’evento andato in scena allo store di Via del Corso, a Roma. Parte una “nuova era per il calcio italiano e siamo particolarmente orgogliosi di viverlo e di farlo con Adidas. Ci auguriamo di vivere momenti esaltanti con Adidas che è stata delicata e sensibile nel lavoro per rispecchiare il nostro stile”, aggiunge il numero 1 del calcio italiano, che si sofferma sui temi caldi. “Giovedì mattina abbiamo un incontro con il ministro Abodi, l’ordine del giorno prevede sia Euro2032, sia gli argomenti da affrontare per dare supporto al mondo del calcio. Dobbiamo dare risposte concrete ad un mondo che deve trovare un equilibrio economico-gestionale”, ha aggiunto Gravina. C’è spazio per un commento sulla Supercoppa Italiana tra Milan e Inter a Riyadh, in Arabia Saudita: “Sradicare un evento sportivo rattrista. L’auspicio è di trovare un momento di equilibrio economico-finanziario che ci renda sereni e tranquilli, per coltivare il calcio nel nostro territorio”. Tema attuale è anche il divieto di trasferte per i tifosi di Roma e Napoli dopo gli scontri in autostrada dell’8 gennaio. “Bisogna punire i singoli, ma rispettiamo la decisione del ministero. Quel che è accaduto è uno spot brutto per il paese e grida vendetta”. Secondo Gravina “la Federazione sta vivendo un processo di grande innovazione” e tra le ambizioni di riforma passa anche quella legata all’innalzamento della soglia minima di italiani in rosa (“E’ un’ipotesi su cui lavoriamo”) e sulle seconde squadre (“Per correttezza aspettiamo l’elezione della Lega Pro”). Presenti i ct delle due nazionali maggiori, Milena Bertolini e Roberto Mancini. A far gli onori di casa, all’Adidas Store, però c’è il Ceo Bjorn Gulden: “Non vediamo l’ora di portare avanti questa collaborazione a lungo termine, sperando di poter festeggiare ancora come avete fatto a Wembley nel 2021. Sarò ovunque sia l’Italia”. La nazionale femminile si avvicinerà al Mondiale in Australia e Nuova Zelanda affrontando la Arnold Clark Cup in Inghilterra: “Le maglie sono bellissime – esordisce Milena Bertolini -. Il Mondiale non è scontato, il livello sta crescendo e vogliamo essere da traino per tutto il movimento”. Per gli azzurri di Mancini invece ci sono le sfide contro Inghilterra e Malta nelle prime due gare delle qualificazioni all’Europeo. “Contro gli inglesi non sarà una partita semplice, è una delle nazionali più forti al mondo, vorranno fare bene da subito. Spero di avere tutti i ragazzi a disposizione”. E sul sorteggio di Nations League, che vedrà gli azzurri presenti con Spagna, Olanda e Croazia: “Sono tutte forti, l’importante è vincere alla fine”. Il ct tocca anche il delicato argomento delle parole di Dino Baggio che si era detto preoccupato, dopo la morte di Vialli, su possibili sostanze pericolose assunte in carriera: “Bisogna andarci con i piedi di piombo, certe cose accadono a chi ha giocato e a chi no”. E infine, un ricordo di Gianluca Vialli: “Un grande uomo, immortale, che sarà sempre con noi e che ha lasciato molto nel cuore di ogni calciatore che lo ha conosciuto”.
– foto Italpress –
(ITALPRESS).

Condividi questo articolo