Home / Economia e imprese  / L’Antico Convento San Francesco di Bagnacavallo riapre con camere dedicate a Dante ed escape room per famiglie

L’Antico Convento San Francesco di Bagnacavallo riapre con camere dedicate a Dante ed escape room per famiglie

I proprietari nel Chiostro

Foto: I proprietari nel Chiostro dell’Antico Convento San Francesco

«Finalmente dopo due anni di difficoltà riapriamo a Pasqua con tanta energia e prenotazioni. Siamo particolarmente entusiasti per l’arrivo di ospiti da tutta Italia e dall’estero.»

Così Paolo Camprini, gestore assieme a Fulvia Damiani dell’Albergo Antico Convento San Francesco di Bagnacavallo, anticipa l’apertura della nuova stagione, la sesta, che andrà da venerdì 15 aprile fino a ottobre.

«Tutte le nostre stanze parlano di passione e amore per questo lavoro – aggiunge Fulvia Damiani – che per noi è ciò che muove il sole e le stelle ogni giorno. Antico Convento San Francesco è albergo e casa, sia per noi che per i nostri ospiti.»

Il riferimento di Fulvia è anche alla nuova personalizzazione di una delle camere comfort con l’ultimo verso della Commedia di Dante «l’Amor che move il Sole e le altre Stelle». Dell’Albergo Antico Convento San Francesco, struttura ricettiva che occupa una parte dell’omonimo complesso di proprietà del Comune, fanno parte poi altre sette camere comfort di recente rinnovate e undici camere family.

Citato anche sulla più celebre delle guide, la Lonely Planet, l’albergo ha come sempre tra i propri obiettivi quello di far conoscere il territorio attraverso il piacere di un turismo lento e di prossimità: escursioni, visite guidate e degustazioni, prodotti del territorio. In questo senso, in collaborazione con il Comune e le associazioni locali, proporrà un ricco programma di eventi nel chiostro settecentesco, tour e sorprese già da maggio.

Un altro elemento di successo che verrà riproposto è La stanza dei Sogni, l’escape room dedicata alle famiglie, che quest’anno vede arrivare la versione junior di Fuga dalle truppe napoleoniche, che permette un salto nel passato anche attraverso l’ingegno e la fantasia dei più piccoli.

Maggiori informazioni sul sito.