Home / Arte e cultura  / La ravennate Silvia Rossetti tra i cinque finalisti di Network Drammaturgia Nuova

La ravennate Silvia Rossetti tra i cinque finalisti di Network Drammaturgia Nuova

SilviaRossetti

Oggi, 18 luglio, si svolge il primo appuntamento presso Idra Teatro (Brescia) dei tre a cui Silvia Rossetti, ravennate classe ’91, parteciperà come autrice selezionata da Network Drammaturgia Nuova sotto la guida di Magdalena Barile, drammaturga, sceneggiatrice, scrittrice e docente.

Con il testo “Opalina”, Rossetti si è aggiudicata l’ingresso in finale a cui seguirà un’ulteriore selezione tra i cinque soggetti individuati. Scopo del bando, infatti, è permettere ai giovani autori di superare l’isolamento rispetto al sistema produttivo teatrale e creare un dialogo tra drammaturghi emergenti e drammaturghi riconosciuti, finalizzato alla produzione di uno dei testi finora selezionati.

Ci saranno tre brevi residenze artistiche ad attendere l’autrice e gli altri drammaturghi selezionati, Fabio Marson, Matteo Luoni, Alice Redini e Michele Segreto: quella attuale, dal 18 al 20 luglio presso Idra Teatro (Brescia), dal 29 al 31 agosto presso lo spazio ILINXARIUM (Inzago, MI) e infine un appuntamento al Campo Teatrale (Milano) dal 28 al 30 settembre.

Il testo vincitore tra i cinque proposti sarà annunciato nel mese di novembre.

Silvia Rossetti è una regista e drammaturga romagnola. Laureata in Italianistica e Scienze Linguistiche all’Università di Bologna si forma attraverso stage, corsi e laboratori dedicati al teatro e alla voce presso la Compagnia “Le belle bandiere”, l’Officina della Musica e Lady Godiva Teatro. È attualmente presidente dell’associazione culturale Galla & Teo, dedicata al coordinamento di laboratori teatrali per bambini, ragazzi e adulti, e parte stabile del collettivo teatrale Spazio A. Ha all’attivo diverse pubblicazioni e riconoscimenti in campo narrativo, una residenza artistica in collaborazione con Collettivo Zenobia con il progetto “La terra, il mare e i suoi mostri” (Call RIFUGI – MaMiMò Teatro Piccolo Orologio) ed è stata semifinalista al Premio Campiello Giovani nel 2011.

Condividi questo articolo
POST TAGS: