Home / Arte e cultura  / Inaugurata ai Magazzini del Sale di Cervia la mostra “Sogno o son desto?” a cura di Claudio Spadoni

Inaugurata ai Magazzini del Sale di Cervia la mostra “Sogno o son desto?” a cura di Claudio Spadoni

Il Direttore della CNA Territoriale di Ravenna, Massimo Mazzavillani ha introdotto e moderato gli interventi esprimendo grande soddisfazione per le tante persone presenti all’inaugurazione. Ha poi dato la parola all’Assessore alla cultura del Comune di Cervia, Cesare Zavatta, che ha dichiarato: «con questa iniziativa Cervia rende più articolata e competitiva l’offerta culturale e turistica, portando avanti e rafforzando un circolo virtuoso che va avanti da anni. Oggi il turismo è cambiato: il turista cerca un contesto rassicurante e di qualità che offra esperienze di vario genere e a Cervia stiamo lavorando da anni in questa direzione. Ringrazio CNA per aver portato anche quest’anno tanti capolavori ai magazzini del sale, con mostre di livello sempre più alto».

Ha, in seguito, preso la parola l’Assessore al Turismo della Regione Emilia-Romagna, Andrea Corsini, che ha affermato: «questa 23° mostra organizzata dalla CNA a Cervia non è scontata. Investire nella cultura significa investire nel futuro, e CNA continua a dimostrare grande responsabilità sociale nel portare avanti ogni anno questa importante iniziativa. Il turismo di oggi ha un volto totalmente nuovo e questi eventi consentono a una città, tradizionalmente a vocazione balneare, di elevarsi proponendo anche importanti eventi culturali».

«Ringraziamo l’Amministrazione Comunale che ci ha supportato anche quest’anno nell’organizzazione di questa esposizione – ha affermato il Presidente della CNA Territoriale di Ravenna, Matteo Leoni – siamo contenti di essere di nuovo qui a inaugurare una nuova edizione della mostra d’arte organizzata da CNA per il contributo fattivo che con essa diamo al tessuto economico e sociale della città e con essa di tutta la provincia. Nell’arte sono insiti i valori dell’artigianalità, del fatto a mano e del pensiero creativo, valori su cui di fonda anche la nostra Associazione».

Il professor Claudio Spadoni ha brevemente introdotto la mostra di quest’anno: «con queste opere abbiamo indagato il tema del sogno in oltre un secolo d’arte. La mostra è organizzata in tre sezioni: la prima, quella dei notturni, esamina il paesaggio notturno non solo in senso fisico, ma anche in senso figurato, con paesaggi e suggestioni della notte visti con gli occhi di artisti di diverse generazioni e diverse interpretazioni; la seconda, che dà il titolo alla mostra, “Sogno o son desto?”, parla di sogni ad occhi aperti, di visioni strane, allucinanti; l’ultima sezione, “Il sogno dell’antico, l’immaginario contemporaneo”, unisce artisti che reinterpretano il passato attraverso linguaggi anche molto diversi, e alcuni altri presi dall’immaginario del nostro tempo.

Prima delle conclusioni, il Direttore della CNA, Massimo Mazzavillani, ha ringraziato il Comune di Cervia che non ha esitato a condividere anche quest’anno il progetto, che diventa sempre più importante soprattutto nelle ultime due edizioni, dopo lo stop forzato del 2020.  «Ringrazio sentitamente – ha proseguito Mazzavillani – anche tutti coloro che hanno reso possibile questa mostra: i prestatori e i partner di questo evento – Comune di Cervia, Gruppo Hera Spa, Assicoop Romagna Futura-Unipolsai, Sedar CNA Servizi, Arco Lavori, Arco Marina, Ciicai, Gruppo Consar Ravenna, Elfi S.P.A., Gasperoni Design, Leonardo Design, La BCC Ravennate, Forlivese E Imolese, Masservice – che hanno creduto con noi in questo progetto e nel suo importante valore per il territorio e per tutta la comunità. Un ringraziamento particolare – conclude Mazzavillani – va al prof. Claudio Spadoni che, da anni, con grande passione, esperienza e competenza, è ideatore e artefice delle importanti esposizioni promosse dalla nostra Associazione».

Ha concluso l’inaugurazione il Sindaco di Cervia, Massimo Medri, che ringraziando tutti gli intervenuti, ha affermato: «Questa mostra contribuisce ad arricchire il quadro di alta qualità che proponiamo al nostro pubblico di turisti e non per dare proposta poliedrica e varia per tutta l’estate e oltre. L’obiettivo dell’Amministrazione è creare opportunità, emozioni e sensazioni non solo legate al divertimento ma anche per il pensiero e la cultura».

La mostra “Sogno o son desto?” è visitabile tutte le sere, dalle 20 alle 24, fino a domenica 21 agosto, ai Magazzini del Sale di Cervia.

Condividi questo articolo