Home / Arte e cultura  / Il via alla mostra “Gli occhi della luna”

Il via alla mostra “Gli occhi della luna”

locandina mostra gli occhi della luna

Gli Occhi della Luna è la mostra personale dell’artista Giulia Pasa Frascari (Molinella, 1992), evento satellite della terza edizione di Sorelle Festival, un’iniziativa volta a celebrare la figura femminile e sensibilizzare su importanti temi di attualità tramite l’arte e la cultura.

All’interno dello spazio del Complesso dell’Osservanza, l’artista esplora la figura femminile attraverso i ritratti, approfondendo le caratteristiche più intime e nascoste legate al mito di Artemide.

Il progetto, a cura dell’Associazione SPINE PRODUZIONE, fa parte della terza edizione di Sorelle Festival, un format dell’Associazione Culturale Fatti D’arte in collaborazione con SOS Donna, Fiori d’acciaio, Aula21, Latte Project, Spine Produzione.

La mostra rimarrà visitabile fino al 27 marzo 2022 negli spazi dell’ex Convento dell’Osservanza, ingresso da via Masironi n° 3, Brisighella. Orari di apertura della mostra: 17.30-21.30.

Venerdì 25 marzo ore 18.30 inaugurazione con collaborazione di STRYX – Brisighella

Sabato 26 marzo ore 18 – 21 apertura della mostra;

Domenica 27 marzo ore 11.30 Finissage della mostra, con un dibattito che vedrà protagoniste le figure femminili che hanno reso iconica questa edizione di Sorelle Festival, tramite il dialogo e spunti di riflessione letterari e poetici.

Siamo tutte Artemide: è questo il tema su cui pone l’attenzione la terza edizione di Sorelle Festival. Dea della caccia, degli animali selvatici e della foresta, rappresentata anche come la personificazione della luna crescente, è la figura da cui comincia la ricerca della rappresentazione dell’indipendenza femminile. Gli Occhi della Luna sono gli occhi di Artemide; attraverso essi si accede ad un mondo più riflessivo, che fluisce e scorre, uno specchio intimo dell’interiorità umana.

I lavori di Giulia Pasa Frascari accompagnano lo spettatore, come spiriti guida, in questo viaggio che spazia nelle mille forme dell’anima; un’anima che cerca di esprimersi e di essere energia libera. Tristezza, nostalgia, rabbia, autodeterminazione: questi i protagonisti espressi dall’artista, che all’interno delle sue opere colpiscono l’occhio di chi guarda, anche attraverso riferimenti a creature fantastiche, mitologiche e animali.

Condividi questo articolo