Home / Arte e cultura  / Il “Velo di Classe” torna in esposizione al Museo Nazionale di Ravenna, dopo le indagini sul manufatto

Il “Velo di Classe” torna in esposizione al Museo Nazionale di Ravenna, dopo le indagini sul manufatto

velo di classe

Il Velo di Classe è un manufatto tessile altomedievale di grande importanza: si tratta di tre frammenti provenienti da un tessuto liturgico con ricami che raffigurano santi e vescovi veronesi. Riutilizzato per decorare un paramento sacro, fu custodito per secoli dai monaci di Classe e pervenne poi al Museo Nazionale di Ravenna, dove oggi torna esposto grazie al nuovo allestimento.

 

Il precedente restauro, realizzato negli anni ’90 ha garantito un buono stato di conservazione generale; tuttavia la soluzione allestitiva precedente aveva prodotto un forte schiacciamento dei filati metallici del ricamo, con un appiattimento della lamina d’oro sulla quasi totalità della superficie. “Abbiamo deciso, appena le risorse economiche ce lo hanno consentito” afferma la direttrice Emanuela  Fiori “di avviare un nuovo progetto conservativo ed espositivo. Il compito di verifica e riallestimento è stato affidato alle professioniste di R.T. Restauro Tessile, che hanno riproposto soluzioni tecnologiche di avanguardia,già sperimentate con successo  per i tessuti provenienti dalla tomba di San Giuliano”.

 

“Nell’occasione – prosegue il dirigente Giorgio  Cozzolino – si è deciso di eseguire approfondite indagini diagnostiche, per saperne di più sulla composizione di questo straordinario manufatto. Una domanda intrigante è senz’altro quella che riguarda i materiali che lo compongono”. Si sono impegnati a rispondere al quesito il laboratorio di Scienza e Tecnologia per i Beni Culturali “Cesare Gnudi” della Direzione Regionale Musei Emilia-Romagna e il Laboratorio di Microchimica e Microscopia per i Beni Culturali dell’Università di Bologna, che da anni collaborano in ambito di ricerca sui Beni Culturali.

 

I materiali del Velo sono stati studiati dal punto di vista chimico utilizzando sofisticati strumenti analitici quali le tecniche di imaging iperspettrale e di microscopia infrarossa.

 

I primi risultati delle indagini saranno presentati il giorno 18 gennaio 2023 alle ore 17 nella saletta conferenze del Museo Nazionale di Ravenna. A seguire, sarà possibile ammirare il Velo nel suo nuovo allestimento, all’interno della Sala dei tessuti Antichi.

Direzione Regionale Musei Emilia-Romagna

Laboratorio di Scienza e Tecnologia per i Beni Culturali “Cesare Gnudi”

Prof. Daniela Pinna, dott. Gianluca Chiapponi, dott.ssa Elena Arlotti

Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Campus di Ravenna

Dipartimento di Chimica “G. Ciamician”

Laboratorio di Microchimica e Microscopia per i Beni Culturali (M2ADL)

Prof. Rocco Mazzeo, dott. Emilio Catelli, Zohreh Chahardoli, Roya Eslamloozadeh

R.T. Restauro Tessile

Stellina Cherubini, Cristina Lusvarghi, Annalisa Biselli, Ivana Micheletti, Angela Lusvarghi

  • unika