Home / Sport e Natura  / Il Ravenna Calcio esulta al Benelli per la vittoria contro Scandicci per 2-0

Il Ravenna Calcio esulta al Benelli per la vittoria contro Scandicci per 2-0

calcio

Un buon Ravenna strappa tre punti con determinazione e regala una gioia al proprio pubblico all’esordio casalingo di questo 2023. Apre le marcature Abbey nel primo tempo e le chiude allo scadere il contropiede di Ndreca, nel mezzo tante occasioni per mettere in ghiaccio la gara prima e qualche brivido sventato da Venturini.

 

Gadda risolve il ballottaggio Lisi-Lussignoli premiando il primo e ripropone Grazioli dal primo minuto. Il primo brivido dell’incontro è di marca blues, al 12’ inserimento di Gozzerini che tira di prima intenzione ma trova un ottimo Venturini pronto ad allungare in corner. La risposta del Ravenna non si fa attendere, al 19’ bella azione sulla sinistra di D’Orsi che crossa velenosamente, devia Dainelli e Abbey per poco non trova il tap in vincente a porta sguarnita. Al 23’ il Ravenna passa con Guidone che scatta sul filo del fuorigioco ed insacca il bell’assist di Marangon, ma la bandierina del guardalinee era alzata e la rete non viene convalidata. E’ questione di due minuti perché di nuovo Marangon dalla sinistra effettua un traversone che viene deviato dal portiere ospite, ma stavolta la mira di Abbey e perfetta e vale il vantaggio giallorosso. Ravenna che avrebbe l’occasione per chiuderla, di nuovo dalla sinistra D’Orsi trova l’inserimento di Lisi che conclude in spaccata ma centra la traversa.

 

Al 38’ Scandicci pericoloso con Brega che si avventa su una palla vagante all’interno dell’area, miracolo di Venturini che devia in corner. Si va al riposo con il Ravenna in vantaggio. L’inizio della ripresa si apre con uno Scandicci che prova ad alzare la pressione per trovare il gol del pareggio ma al di là di qualche corner non crea particolari pericoli alla retroguardia giallorossa. Il Ravenna risponde con un paio di contropiedi pericolosi che portano al tiro Marangon ma la punta manca di precisione e la gara rimane in bilico. Al 15’ sembra fatta con Marangon che controlla in area e con una finta di corpo elude il diretto marcatore, ma al momento del tiro il 10 giallorosso scivola ed alza troppo la mira sopra la traversa. Il Ravenna cerca il colpo del KO e ci va nuovamente vicino al 32’ con l’incornata di Pipicella che svetta più in alto di tutti su corner ma senza trovare la porta. L’occasione più grande per il pareggio ospite al 43’ con la velenosa punizione di Cecconi dal limite che trova però attento Venturini bravo a negare l’1-1.

 

Allo scadere contropiede velenoso del Ravenna con la sponda di Abbey per Ndreca che si invola verso l’area avversaria e non da scampo a Dainelli mettendo la parola fine alla sfida. Buone indicazioni per i giallorossi che tengono inviolata la porta e conquistano 3 punti fondamentali e con poca precisione in più avrebbero potuto mettere in ghiaccio il risultato già ben prima del 95’. Nota negativa della gara i due infortuni muscolari a Boccardi e Pipicella che dovranno essere valutati nelle prossime ore in ottica della prossima trasferta sul campo del Salsomaggiore.

  • unika