Home / Sport e Natura  / Il “Premio Sportur 2022” assegnato a Marco Boglione, presidente della BasicNet

Il “Premio Sportur 2022” assegnato a Marco Boglione, presidente della BasicNet

Svelato il nome del protagonista dell’edizione 2022 del “Premio Sportur: I protagonisti d’impresa nel mondo”, che da dodici edizioni Sportur assegna ad una personalità di assoluta eccellenza del mondo imprenditoriale italiano, che si sia distinto per il proprio operato, raggiungendo importanti risultati. Infatti, a ricevere l’edizione 2022 dello speciale riconoscimento, nella serata di venerdì 7 ottobre al Ristorante Calamare del Fantini Club di Cervia, sarà Marco Boglione, fondatore e presidente della BasicNet, azienda proprietaria dei marchi Kappa, Robe di Kappa, K-Way, Superga, Jesus Jeans, Briko e Sebago.

 

Nelle precedenti edizioni il premio è stato conferito a personalità di grande rilievo, quali: Antonio Patuelli- Presidente ABI e Presidente della Cassa di Risparmio di Ravenna, Gabriele Del Torchio- AD del Gruppo Sole24ore, Nerio Alessandri- fondatore e Presidente Technogym, Oscar Farinetti- fondatore di Eataly, Guido Barilla- Presidente di Barilla G. & R. F.lli e Presidente della Fondazione BCFN, Urbano Cairo- Presidente di Cairo Communication, di RCS MediaGroup e del Torino FC, Massimo Zanetti- proprietario della Segafredo Zanetti e della holding Massimo Zanetti Beverage Group, Alessandro Benetton- Presidente della Fondazione Cortina 2021 e Fondatore e Managing Partner di 21 Invest.

 

Marco Boglione subito dopo il liceo è assunto al Maglificio Calzificio Torinese, di cui diventa presto direttore commerciale e marketing. Nel 1983, a 27 anni, fonda la Football Sport Merchandise, prima azienda in Europa di merchandising sportivo. Negli anni Ottanta dà vita a una decina di start up. Nel 1994 si aggiudica all’asta il Maglificio Calzificio Torinese e i suoi marchi Kappa®, Robe di Kappa® e Jesus® Jeans. Con acquisizioni successive, BasicNet (così è ribattezzata la storica azienda torinese) acquisisce i marchi K-Way®, Superga®, Sabelt®, Briko® e Sebago®. Quotata dal 1999 alla Borsa Italiana, BasicNet oggi è a capo di un network di imprese industriali e commerciali che – su licenza – producono o distribuiscono nel mondo le collezioni disegnate e industrializzate dalla capogruppo. BasicNet è presente in più di 130 mercati, dà lavoro diretto a oltre 800 risorse e raggruppa 400 imprenditori nel mondo. Nel 2019 le vendite aggregate hanno superato – per la prima volta – 1 miliardo di euro. Dopo l’annus horribilis del Covid e l’importante ripresa del 2021, la Semestrale 2022 ha registrato una crescita a doppia cifra: +28,2% di vendite aggregate; +26,1% di fatturato consolidato; +54,3% di Ebitda.

 

Accanto all’attività d’imprenditore, Boglione ricopre una serie di incarichi istituzionali.
Nel 2000, su incarico della Regione, Marco Boglione fonda la Film Commission Torino-Piemonte, che presiede fino al 2006. Dal 2003 al 2006 è presidente dell’Agenzia per gli investimenti a Torino e in Piemonte (ITP). Dal 1995 al 2019 è membro del Consiglio per le Relazioni fra Italia e Stati Uniti e, dal 2010 al 2016, del Consiglio direttivo dell’Unione Industriale di Torino, di cui nel 2016 entra nel Consiglio generale. Dal 2005 è nel Consiglio di Amministrazione della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro, che nel 2019 gli riconosce la carica di fondatore. Dal 2011 al 2017 presiede la Fondazione del Piemonte per l’Oncologia. Il 2 giugno 2011 il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lo nomina Cavaliere al merito del Lavoro e, a partire da giugno 2014, entra nel Consiglio Direttivo del Gruppo Piemontese dei Cavalieri del Lavoro, di cui diventa Vicepresidente nel giugno 2017. Il 18 novembre 2019 viene nominato Presidente. Il 22 giugno 2020 l’Assemblea dei Soci del Gruppo Piemontese lo conferma all’unanimità Presidente per il triennio 2020-2023. Nel 2012 è socio fondatore della Fondazione Cavour, di cui il 4 febbraio 2020 è nominato Presidente. Dal 2014 al 2017 è consigliere d’amministrazione della Fondazione Telecom Italia. Il 5 maggio 2016 riceve a Montecitorio il Premio Guido Carli, dedicato alle eccellenze italiane. A giugno 2021 è nominato membro del Consiglio di Amministrazione di Pro Infantia SpA, società che gestisce le attività dell’Ospedale Koelliker di Torino.

 

 

 

 

 

Condividi questo articolo