Home / Sport e Natura  / Il giocatore italo-argentino Bernardo Russo sarà anche il capitano della nuova OraSì Ravenna Basket

Il giocatore italo-argentino Bernardo Russo sarà anche il capitano della nuova OraSì Ravenna Basket

ORASI'

Il nuovo capitano di Orasì Ravenna nella stagione 2022-2023 sarà Bernardo Musso, esperto giocatore italo argentino. La sua presentazione è avvenuta nella sede di CEAR a Fornace Zarattini.

 

“Per noi è un piacere essere qui a presentare il nostro giocatore più rappresentativo – dichiara il direttore generale Basket Ravenna, Giorgio Bottaro – Non ci è voluto molto per individuare la figura di Bernardo. Sapevamo di partire da un gruppo giovane di 10-12 elementi che necessitava di punti di riferimento solidi. E prima ancora dell’età, doveva dipendere dall’approccio, dalla tempra, dalla capacità di tramettere la voglia di lottare e Bernardo, che ho ammirato tante volte da avversario, incarna tutte queste caratteristiche”.

 

“Mi piace sottolineare che quando ho presentato il progetto della società a Bernardo, non abbia chiesto informazioni sugli altri giocatori del roster, ma si sia messo subito in gioco – afferma mister Alessandro Lotesoriere – Questo suo approccio ha confermato che avevamo visto giusto per la nostra idea di costruire la squadra affidandoci ad una persona che si unisse alla nostra missione. In questi giorni abbiamo anche condiviso la scelta di averlo come nostro capitano e lui ha sposato con entusiasmo e determinazione questa ulteriore investitura. La prossima stagione del Basket Ravenna parte da Bernardo, non solo dal punto di vista tecnico ma anche come simbolo”.

 

“Ci stiamo allenando da una settimana, stiamo lavorando tanto e mi piace questo atteggiamento in cui nessuno si tira indietro – dice Bernando Musso – Sono tutti ragazzi giovani e rispettosi e qui si vede il valore di coach e dirigenza. Ci sarà tanto lavoro da fare, da parte di tutti e io, da capitano, mi prenderò tutte le mie responsabilità. Una squadra giovane va cresciuta e va formata per affrontare un campionato che sarà molto tosto”.

Condividi questo articolo