Home / Udire  / “ScrittuRa Festival”, un lungo week-end a Ravenna con Nori, De Giovanni, Delogu, Rumiz e altri

“ScrittuRa Festival”, un lungo week-end a Ravenna con Nori, De Giovanni, Delogu, Rumiz e altri

scrittuRa festival

Sarà un lungo fine settimana all’insegna della letteratura con ScrittuRa Festival con tanti incredibili incontri da non perdere.

Si inizia venerdì 13 maggio alle 17 al chiostro della Biblioteca Classense con lo scrittore, sceneggiatore e comico Carlo Gabardini, noto come attore e autore di Camera Caffè, è autore della serie Netflix SANPA dedicata alla vicenda turbolenta della comunità di San Patrignano e del suo fondatore. Nel suo libro Una storia comune: Sanpa: io, noi, tutti (HarperCollins), di cui parlerà in dialogo con Gianni Gozzoli richiama alla memoria una generazione, i nati tra la fine degli anni ’60 e l’inizio degli anni ’80, che in modi diversi hanno avuto a che fare con la delusione dell’eroina.

Alle 18 sempre nel chiostro della Classense salirà sul palco l’amatissimo Maurizio De Giovanni in dialogo con Alberto Rollo, storico editor italiano, entrerà nel vivo della sua scrittura, in particolare del suo ultimo romanzo L’equazione del cuore (Mondadori)  Raccontandoci la storia di Massimo un personaggio, tormentato e meravigliosamente umano, messo dinanzi al mistero del cuore.

Alle 21 sarà invece Paolo Nori a Palazzo dei Congressi (non in piazza San Francesco come inizialmente previsto), a tenere un incontro sul grande maestro della letteratura russa Fëdor Michajlovič Dostoevskij. Nori, che è stato al centro di una polemica per la cancellazione del suo corso all’università Bicocca di Milano, riprende a Ravenna quella famosa lezione perduta, che è al centro del suo ultimo libro Sanguina ancora (Mondadori).

Nella giornata di sabato 14 altri 3 interessantissimi incontri:

Alle 17 nel Chiostro della Biblioteca Classense sarà possibile ascoltare Beatrice Masini parlare del suo libro Trilogia delle ragazze (Rizzoli) in compagnia di Nicoletta Bacco.

Subito dopo, alle 18 sempre nel Chiostro della Biblioteca si potrà ascoltare la storia di Lucio nel giorno dell’eruzione del Vesuvio del libro La fortuna (Feltrinelli) di Valeria Parrella e in compagnia di Stefano Bon.

Alle 21 al Palazzo Congressi si potrà ascoltare Andrea Delogu con Contrappasso (HarperCollins) riflettere in compagnia di Matteo Cavezzali sul rapporto degli umani con l’ambiente che li ospita, sulla ricchezza e lo spreco e sulle responsabilità e i limiti del potere.

Anche Domenica 15 vedrà due incontri pomeridiani nel Chiostro della Biblioteca Classense e uno serale a Palazzo Congressi:

alle 17 Alessia Canducci ci porta con se nel magico mondo delle letture per i più piccoli con il libro Storie inedite della tanaliberalibri (Libera Libri).

Segue alle 18 un dialogo fra Vanni Santoni, autore di La verità su tutto (Mondadori) e Viola Casadei, alla scoperta delle più inusuali realtà spirituali presenti in Italia dagli Hare Krishna ai Folletti, dagli Smeragdini ai frati di Zeitzè.

Per concludere arriva Paolo Rumiz al Palazzo Congressi, alle 21 accompagnato da letture di Rendy Anoh e Marco Montanari dialogherà con Matteo Cavezzali del suo libro Canto per l’Europa (Feltrinelli) interrogandosi su origini, valori, strappi e lacerazioni del nostro continente.

Tutti gli incontri sono ad ingresso gratuito. Non è necessaria prenotazione. Programma completo su www.scritturafestival.com