Home / Arte e cultura  / Il bando per la realizzazione di un murales a Ravenna è aperto fino al 16 agosto ed è rivolto a giovani under 35

Il bando per la realizzazione di un murales a Ravenna è aperto fino al 16 agosto ed è rivolto a giovani under 35

Fino alle 12 del 16 agosto è possibile partecipare al bando indetto dal Comune di Ravenna per la realizzazione di un murales da eseguire su una parete esterna del centro giovanile Valtorto a Fornace Zarattini. Il bando è rivolto a tutti i giovani fino ai 35 anni residenti nel territorio dell’Emilia-Romagna. I progetti artistici dovranno rispettare il tema I diritti degli adolescenti, la promozione della cultura della legalità e dell’inclusione. L’iniziativa è finanziata dalla legge regionale 18/2016 della Regione Emilia-Romagna.

Il Centro Valtorto, attivo da fine 2021, è stato inoltre oggetto di un intervento di riqualificazione esterna ed interna e si rivolge ad adolescenti e pre adolescenti con attività di supporto scolastico, libera aggregazione e laboratori ludico espressivi per il tempo libero. Tra gli obiettivi dell’Amministrazione comunale in particolare dell’U.o Politiche giovanili rientra il potenziamento degli spazi dedicati ai giovani e alla loro alla creatività valorizzando il murales come forma artistica in grado di contrastare il degrado e valorizzare al contempo alcuni luoghi urbani in zone periferiche della città, per incentivare nello stesso tempo la cultura della legalità e dell’inclusione.

Il concorso prevede l’ideazione e poi la realizzazione di un murales su una parete del centro giovanile (per un minimo di 8 metri quadrati e un massimo di 18 metri quadrati) con l’obiettivo di riqualificare sia l’area circostante tramite un progetto di street art sia l’edificio stesso, anche attraverso una reinterpretazione creativa di un luogo abitato dai giovani del territorio. Ogni partecipante potrà presentare una proposta e saranno ammesse solo opere originali e non coperte da diritto d’autore. Inoltre il murales non dovrà contenere: disegni o scritte che possano risultare offensivi del comune senso del pudore, della morale, delle idee né di singoli cittadini, né di associazioni pubbliche o private, né di gruppi politici, religiosi ecc.; pubblicità esplicita, implicita; scene che possano veicolare messaggi di violenza o con contenuti razziali, politici, religiosi, con uso strumentale del corpo umano o lesivi del comune senso pudore ed in alcun modo lesivi per la dignità umana; scritte di lunghe dimensioni.

Il nome del progetto vincitore verrà comunicato entro il 10 settembre e il murales andrà realizzato tra il 15 settembre e il 15 ottobre. Al vincitore sarà assegnato dal Comune un premio per un importo omnicomprensivo pari a 4.000 euro che verrà erogato a seguito della realizzazione dell’opera.

Per maggiori informazioni e per conoscere tutti i requisiti del bando è possibile consultare il bando sul sito.

Condividi questo articolo