Home / Sport  / Gli Arcieri Bizantini conquistano nuove medaglie al IX Trofeo Fanum Fortunae

Gli Arcieri Bizantini conquistano nuove medaglie al IX Trofeo Fanum Fortunae

podio arco nudo senior femminile Arcieri Bizantini

Foto: podio arco nudo senior femminile

Trasferta marchigiana per gli Arcieri Bizantini Ravenna, che, domenica 20 marzo al IX Trofeo Fanum Fortunae di Fano chiudono in bellezza la stagione Indoor 2021-22.

Nuovi successi si aggiungono ai già numerosi traguardi raggiunti nella stagione invernale.

Il podio dell’arco nudo si tinge di giallo rosso sia in campo femminile che in campo maschile. Angela Padovani, dopo il record personale e di compagnia della scorsa settimana, mette a segno un altro bel colpo conquistando la medaglia d’oro con il punteggio di 518 (264+254) in una categoria superiore alla sua, senior femminile anziché come master. Il regolamento infatti prevede, se si vuole, di poter gareggiare in una categoria più difficile della propria, strategia che a volte viene adottata per far squadra con i compagni.

In questo modo stabilisce anche un nuovo record di compagnia per la categoria senior femminile arco nudo, accanto a quello master già suo.

Medaglia d’oro anche per Simone Pizzi, che nonostante una gara non proprio al top (con numerosi inconvenienti tecnici nel corso della gara) riesce a salire sul gradino più alto con il punteggio di 499 (247+252) per la categoria master maschile.

Bilanciamento anche nell’arco olimpico, che regala due podi, uno al maschile e uno al femminile. Marcello Tozzola, con il punteggio di 569 (286+283) si aggiudica la medaglia d’oro per la categoria master maschile, mentre Concettina Palmiero riesce a salire sul secondo gradino del podio, aggiudicandosi la medaglia d’argento con il punteggio di 454 (245+209) per la categoria senior femminile.

Prossimo appuntamento per gli Arcieri Bizantini è il 4° Torneo HF, di Faenza, prima gara outdoor della stagione. L’Hunter & Field, questo il nome completo, è una gara giocata a distanze variabili da 10 a 60 mt distribuite su 12 +12 piazzole, metà a distanza nota e metà a distanza sconosciuta. La gara sarà inoltre già valida per la qualifica ai Campionati Italiani Hunter e Field che quest’anno verranno organizzati e disputati a Castellarano in provincia di Reggio Emilia.