Ghemon al Teatro Socjale di Piangipane con “Una cosetta così”

Non è un concerto, non è un monologo teatrale e neanche uno spettacolo comico, ma un po’ di tutto questo. Apertura porte ore 20.30, inizio spettacolo ore 22: eccezionalmente i cappelletti del Socjale saranno prima dello spettacolo

Si chiude l’anno con Ghemon al Teatro Socjale. Non è un concerto. Non è un monologo teatrale. Non è uno spettacolo comico quello che Ghemon porterà sul palco del Teatro Socjale di Piangipane, venerdì 21 dicembre. Si chiama “Una Cosetta Così” ed è l’ultima serata musicale dell’anno. Apertura porte ore 20.30, inizio spettacolo ore 22: eccezionalmente i cappelletti del Socjale saranno prima dello spettacolo.

“Una Cosetta Così”

Non è un concerto, non è un monologo teatrale e neanche uno spettacolo comico, ma é un po’ di tutto questo: vuole avvicinarsi allo spettatore in un monologo che aspira alla grandezza del teatro-canzone di gaberiana memoria unito alla freschezza e alla genuinitá di una forma di spettacolo da comedy club, senza filtri né schermi tra sé e gli altri.

È uno spazio di libertà creativa in divenire dove sciogliere le briglie, per dare allo spettatore qualcosa di diverso da quello che già conosce attraverso la musica e la carriera dell’artista. Sul palco uno show fatto di condivisione di storie personali da guardare attraverso la lente dell’ironia, canzoni inedite, cover inaspettate e momenti di riflessione più profonda. Insomma, Una cosetta così. Lo spettacolo, scritto anche con l’aiuto di Carmine Del Grosso, vede sul palco Giuseppe Seccia alle tastiere e Filippo Cattaneo Ponzoni alla chitarra.



Ghemon

Classe 1982 e originario di Avellino, è uno dei più talentuosi e apprezzati artisti hip hop italiani. Fin da piccolo appassionato di scrittura, il giovanissimo Ghemon si avvicina al mondo dell’hip hop nel 1995, cominciando dal mondo dei graffiti, dapprima col nome Kal, poi con la tag Esi. Per quanto riguarda l’aspetto musicale della cultura hip hop, il suo primo contatto avviene ascoltando gli Articolo 31, di cui ama il brano Tocca qui.

Nel 2002 il rapper si trasferisce a Roma e si laurea in Giurisprudenza presso l’università Luiss. Nel 2005 entra a far parte dei Soulville, avvicinandosi al mondo del conscious rap. Nel 2007, dopo due anni che molto hanno influito sul suo stile, decide di tentare la carriera solista. Da lì ha inizio la sua scalata verso un successo che non è mai arrivato, almeno non verso il grande pubblico, ma che gli ha permesso di imporsi nella scena rap italiana.

Negli ultimi anni Ghemon è stato protagonista anche di numerose collaborazioni con influenti artisti italiani, tra i quali il suo idolo dell’adolescenza, Neffa, ed Elodie nel singolo Rambla del 2018. Nel 2019 si è fatto conoscere dal grandissimo pubblico cantando l’elegante brano soul/urban Rose viola al Festival di Sanremo. Forte di questa prima grande esperienza mainstream, viene annunciato come protagonista di Sanremo anche per l’edizione 2021.

Durante questa nuova edizione della kermesse, l’artista presenta un brano molto più leggero e dall’impronta visibilmente soul/R&B, Momento perfetto, una canzone che mette in mostra tutte le sue qualità vocali e la sua versatilità.

Dalla stessa categoria