Home / Italpress Turismo  / Ferragosto nei musei e nei castelli del Trentino

Ferragosto nei musei e nei castelli del Trentino

TRENTO (ITALPRESS) – Tappa vacanziera per eccellenza a ferragosto con le tante le proposte culturali dei Musei e dei Castelli del Trentino che si animano con iniziative espositive, giochi, laboratori, visite guidate, rievocazioni storiche e passeggiate sotto le stelle. Tutti aperti i castelli provinciali, lunedì 15 agosto dalle 10 alle 18, con ricco programma di eventi: Al Buonconsiglio c’è la mostra “I colori della Serenissima. Pittura veneta del Settecento in Trentino”, a Castel Caldes le fotografie di Magnum, a Thun la mostra “Un bacio tra due mondi. L’Atala di Innocenzo Fraccaroli”, a Castel Stenico le opere grafiche di Rembrandt e l’evento “Dell’arte della caccia e della falconeria”, a Castel Beseno le rievocazioni storiche, in collaborazione con il Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento e a Castel Belasi la mostra “Beata gioventù”.

Porte aperte il 15 agosto anche nei musei curati dalla Soprintendenza per i beni culturali per un’immersione, tra archeologia e natura, nella vita quotidiana dei primi abitanti del Trentino fra Museo delle Palafitte e il Parco Archeo Natura di Fiavé, Museo Retico e S.A.S.S. Vi è poi il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina con, fra le altre iniziative, “I Suoni di Vaia”.
Fra le proposte vi sono poi le grandi mostre del Mart a Rovereto, con Alex Katz e Giuliano Vangi, fra gli altri, e a Trento con l’esposizione su Banksy.
A Trento il MUSE è aperto tutti i giorni con le mostre dedicate a “Toby” il rinoceronte bianco e alle pitture rupestri della Grotta di Lascaux, nonché con le sedi territoriali del Giardino botanico alpino e della Terrazza delle Stelle sul Bondone, del Museo Geologico di Predazzo e del Museo delle Palafitte di Ledro che, proprio nel week end ferragostiano, celebrerà i 50 anni di attività.

Tante le mostre della Fondazione Museo storico del Trentino allestite alle Gallerie di Piedicastello, senza dimenticare Forte Cadine e il Museo dell’aeronautica Gianni Caproni dove c’è l’esposizione dedicata alla moto “Capriolo”. Infine al MAG – Museo Alto Garda ci sono i disegni preparatori realizzati da Michelangelo per la Cappella Sistina.

foto: ufficio stampa della Provincia Autonoma di Trento
(ITALPRESS).

Condividi questo articolo