Home / Spettacoli  / Dall’8 ottobre al 27 novembre, torna la Biennale del Mosaico. Al Mar ci sarà anche la mostra “Prodigy Kid”

Dall’8 ottobre al 27 novembre, torna la Biennale del Mosaico. Al Mar ci sarà anche la mostra “Prodigy Kid”

Foto: Francesco Cavaliere e Leonardo Pivi Prodigy Kid dettaglio courtesy degli artisti

Dall’8 ottobre al 27 novembre a Ravenna si tiene la VII edizione della Biennale di Mosaico Contemporaneo RavennaMosaico, una biennale che recupera l’edizione del 2021 sospesa a causa della pandemia da Covid-19 e che ci accompagna direttamente alla canonica del 2023.

RavennaMosaico è promossa e organizzata dal Comune di Ravenna con il coordinamento di Daniele Torcellini e del MAR – Museo d’Arte della città di Ravenna.

Anche per questa edizione Ravenna si presenta al pubblico come capitale del mosaico, evidenziando una vocazione artistica incentrata sulla produzione contemporanea ma sempre idealmente collegata all’antica tradizione di epoca bizantina. Con l’apertura dei suoi luoghi più suggestivi ad artisti provenienti da tutto il mondo, l’intera città viene coinvolta in un ricco programma di eventi: monumenti, musei, chiostri e spazi simbolici diventeranno gallerie d’eccezione in cui arte antica e contemporanea saranno in costante dialogo tra loro.

Il MAR – Museo d’Arte della città di Ravenna ospita la mostra Prodigy Kid degli artisti Francesco Cavaliere e Leonardo Pivi, a cura di Daniele Torcellini (8 ottobre 2022 – 8 gennaio 2023; inaugurazione 7 ottobre 2022). Dal 2018 Francesco Cavaliere e Leonardo Pivi fanno convergere le loro pratiche artistiche in un lavoro in comune, con una predilezione per installazioni di mosaici, sculture e oggetti, animate da azioni performative, letterarie e sonore. La mostra pensata per gli spazi del MAR si articolerà in un percorso suddiviso in tre sezioni. Le prime due sezioni saranno dedicate ad opere realizzate autonomamente dagli artisti, nel corso delle loro attività personali. La terza presenterà le serie di lavori realizzate in collaborazione, accanto a serie inedite e prodotte per l’occasione.

Presso il MAR, inoltre, l’Associazione Internazionale Mosaicisti Contemporanei (AIMC), in collaborazione con il Comune di Ravenna, l’Accademia di Belle Arti, l’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Verdi” e la Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali dell’Università di Bologna, sede di Ravenna, il 10 e 11 ottobre, organizza il 17° Congresso Internazionale dal titolo Il mosaico: un’arte sacra fra culture e tecnologie. Il congresso, che si svolge ogni due anni in un paese diverso e che ritorna in Italia, a Ravenna, dopo ventidue anni, si amplia, per l’occasione, con un evento espositivo. Negli spazi di Palazzo Rasponi dalle Teste, l’AIMC, in collaborazione con il Comune di Ravenna, presenta invece la mostra dei mosaici selezionati nell’ambito del concorso internazionale Opere dal Mondo.

Oltre a questi eventi sono previsti numerosi altri appuntamenti, in un percorso di confronto e collaborazione che coinvolge diversi soggetti pubblici e privati come il Museo Nazionale di Ravenna, la Curia Arcivescovile con i suoi importanti monumenti UNESCO, l’Istituzione Biblioteca Classense, l’Accademia di Belle Arti, l’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Verdi”, la Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali dell’Università di Bologna- sede di Ravenna,  il Liceo Artistico, la Fondazione RavennAntica, associazioni culturali, gallerie d’arte, botteghe e studi di mosaico, l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romanga, il Museo Diocesano di Faenza con lo spazio espositivo di Santa Maria dell’Angelo e il Comune di Faenza con la Galleria della Molinella.

Il programma prevede per giovedì 19 maggio il “Ludica Laboratorio”, dalle 16.30 alle 17.30, al Centro per le Famiglie in via Gradisca 19.

Sabato 21 maggio si terrà Tutti-In-Barc-Abili, dalle 9.30 alle 17.30, in piazza Dora Markus a Marina di Ravenna.

Martedì 24 maggio torna “Ludica Laboratorio” dalle 16.30 alle 17.30 al Centro per le Famiglie, in via Gradisca 19 ed è previsto il Laboratorio giocattoli sonori, dalle 17 alle 18.30, nella sede di Cittattiva, in via Carducci 14.

Lunedì 30 maggio avrà luogo la Piccola festa del gioco scolastico, a partire dalle 14 ai Giardini pubblici in zona Planetario dove è previsto l’incontro tra classi di Piacenza e Ravenna.

Giovedì 2 giugno è in programma il laboratorio Ludica lanterne alle 18 al Bagno Federico (Punta Marina) e poi gioco in notturna dalle 21,30 con Juan Pablo Bonetti, ludopedagogia (autore del libro Gioco Corpo Abbordaggi e Climi).

Mercoledì 22 e 29 giugno si svolgerà Lanterne e giocattoli in piazzetta Marsala, in notturna, dalle 21 alle 22.30.

L’articolo 31 della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza riconosce alle bambine e ai bambini il diritto al riposo e al tempo libero, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie dell’età e a partecipare liberamente alla vita culturale ed artistica.
In questo tempo di “emergenze”, dove attenzioni e precauzioni sono fondamentali per prevenire e tutelare la salute propria e della comunità, le attività legate alla Festa del diritto al gioco 2022, non sono solo eventi o manifestazioni, ma vere e proprie buone pratiche per una visione plurale del gioco, di come esso contribuisca a crescita, sviluppo ed evoluzione del sé, in relazione a se stessi, agli altri e al mondo che si abita e a cui si appartiene.