Home / Italpress Ambiente  / 
Barabino & Partners, al via processo trasformazione in società benefit

Barabino & Partners, al via processo trasformazione in società benefit

MILANO (ITALPRESS) – “Il futuro dipende da ciò che facciamo nel presente”, diceva Gandhi.
Oggi, complici le rinnovate consapevolezze che la pandemia ha portato con sè, Barabino & Partners decide di intraprendere un nuovo percorso di trasformazione, avviandosi a diventare società benefit. In un contesto in cui la sostenibilità, nelle sue tre declinazioni ambientale, sociale e di governance, diviene pilastro dello sviluppo futuro di brand e aziende, la società compie un importante passo, naturale evoluzione dell’impegno sociale e ambientale profuso fin dagli anni ’90 e in particolare nel 2020, e nel 2021, l’anno della condivisione.
Cosa significa diventare società benefit? Abbracciare una nuova idea di azienda e del fare impresa. Formalizzare la consapevolezza del fatto che “l’impresa non deve pensare solo a sè stessa ma a tutto l’ecosistema che la circonda”, come rilevava Luca Barabino in conversazione con Forbes già a maggio del 2020. Prendere l’impegno di affiancare agli obiettivi di profitto – perchè le imprese per essere utili al sistema sociale, economico e di sviluppo devono essere profittevoli – quello di avere un impatto positivo sulla società e sulla biosfera.
Per la società si tratta di cristallizzare una profonda convinzione: occorre reinterpretare il perseguimento del profitto così come lo abbiamo tradizionalmente conosciuto. Occorre ridefinirne i contorni in un’ottica di “giusto profitto”, come affermò Barabino fin in tempi di prepandemia, affinchè l’azienda stessa possa svolgere sul mercato, nel territorio e nelle comunità di riferimento – verso clienti, dipendenti, collaboratori e stageur, ma anche supporter e fornitori in primis – un ruolo utile in relazione alle problematiche ambientali e sociali. E’ per questo che viene formalizzato l’avvio del processo di trasformazione di Barabino & Partners in società benefit, con il supporto consulenziale di PwC e Legal PwC TLS. Un iter che, come naturale, evolverà la “carta d’identità” stessa di Barabino & Partners: il suo statuto societario che diverrà espressione di un’attività d’impresa che va anche nella direzione di una gestione non solo profittevole, ma anche di impegno responsabile vero definiti obbiettivi.
L’impostazione storica e tanto più attuale si basa sull’idea che l’impresa debba contribuire alla creazione di obiettivi che troppo a lungo sono stati tradotti principalmente in potere di spesa, tralasciando invece gli aspetti legati alla relazione ed all’empatia, all’attenzione al benessere delle persone e alla preservazione dell’ambiente, nonchè alle condizioni di svolgimento delle attività – in senso di condivisione, clima e appartenenza – dell’impresa. Esiste una proporzionalità inversa fra reddito e felicità tale per cui, oltre una certa soglia, all’aumentare del reddito diminuisce la felicità intesa quale condizione di benessere fisico e mentale.
Cosa è in grado di generare un impatto positivo sul benessere? Un bene atipico per molti aspetti, troppo spesso percepito come “costo” in termini di tempo e denaro: la relazione. Eppure, è la linfa vitale della società civile in tutte le sue dimensioni. Ed in particolare, instaurare, coltivare, accrescere e valorizzare relazioni è da sempre la missione di Barabino & Partners. Diventare società benefit significherà quindi avere come obiettivo un impatto positivo anche e soprattutto riscoprendo un purpose non estraneo, bensì connaturato al DNA che guiderà le future scelte strategiche di B&P nel rispetto dei principi di responsabilità, sostenibilità e comportamenti rigorosi ed etici.
(ITALPRESS).