Home / Italpress Agroalimentare  / Aneri festeggia 25 anni e si regala la Cantina dedicata all’Amarone

Aneri festeggia 25 anni e si regala la Cantina dedicata all’Amarone

VERONA (ITALPRESS) – La Aneri festeggia i 25 anni e si regala Cantina Aneri. A San Pietro in Cariano (Verona), nella zona che è cuore della produzione dell’Amarone classico, ecco la nuova creatura di Giancarlo Aneri. Era il novembre 1997 quando fondava la sua casa vinicola, affidando le sue speranze di successo ad un prodotto, il prosecco che, ha sempre detto, “è un vino italiano per eccellenza, un prodotto che tutti ci invidiano perchè nasce in una zona delimitata, vicino a Venezia, e non ha eguali al mondo”. Quando le speranze sono diventate certezza, il successo si è consolidato anche attraverso un marketing fai-da-te, Giancarlo Aneri ha allargato la gamma, rimanendo però sempre fedele al suo credo: produzione di grande qualità, anche se limitata. Nel corso degli anni sono nati così il Pinot Bianco, il Pinot nero, il nuovo Prosecco Biologico dedicato al piccolo Leone e soprattutto, l’Amarone.
Proprio l’Amarone Aneri, personalizzato sia nella confezione che nell’etichetta, è stato il biglietto da visita dell’Italia con i Grandi del mondo, (ad esempio per la firma della Costituzione Europea, durante il G8 dell’Aquila e al recente G20 di Roma). Lo è stato praticamente in tutte le riunioni di Capi di Stato e di Governo che si sono tenute nel nostro Paese e nel mondo: con questo vino hanno brindato Clinton, Bush, Obama e Biden, Putin (quando ancora era ben accetto nella comunità internazionale), il leader cinese Xi Jinping, Angela Merkel, Sarkozy, Macron e Boris Johnson, Trudeau e tanti altri presidenti o primi ministri. Oltre naturalmente a tanti altri personaggi dello spettacolo, della cultura o dello sport.
Non poteva, dunque, che essere dedicata all’Amarone la Cantina che viene inaugurata in concomitanza con i 25 anni della Aneri. Senza cerimonie, per scelta del suo fondatore che, pure, è considerato un “principe del marketing”.
-foto Aneri-
(ITALPRESS).

Condividi questo articolo