Home / Arte e cultura  / Al Museo del sale di Cervia una mostra fotografica per valorizzare l’antico mestiere dei “Maestri d’ascia”

Al Museo del sale di Cervia una mostra fotografica per valorizzare l’antico mestiere dei “Maestri d’ascia”

Foto: restauro Trefratelli – Cingolani

Una nuova mostra a MUSA museo del sale di Cervia, curata dal museo e dedicata ad un mestiere antico da salvaguardare. Si tratta dell’arte della costruzione delle barche in legno per la quale Cervia vanta una tradizione secolare. Attualmente a Cervia è il Cantiere De Cesari che continua questa tradizione e continua a far fronte all’incalzare del tempo e delle tecnologie grazie ai saperi di un’arte antica quanto moderna, perché Pier Paolo De Cesari ha saputo coniugare l’antica tradizione con l’assoluta modernità. Questo è l’unico sopravvissuto dei tre grandi cantieri nautici cervesi: De Cesari, Sartini e Fioravanti.

 

Il maestro d’ascia è una figura professionale riconosciuta nel codice della navigazione, insieme a quella di ingegneri e costruttori, come parte del personale tecnico addetto alle costruzioni navali. Esperti di legname, colle e tecniche, i maestri d’ascia conoscono l’essenza, l’uso dei legni e la loro collocazione più adatta nella realizzazione dei natanti. La loro bravura consiste nel sagomare e adattare il ceppo di legno a quella che poi diventerà la sua definitiva funzione. La sagomatura era appunto creata con un attrezzo chiamato ascia.

 

Lunedì 1 agosto alle 21.00 si terrà l’inaugurazione alla presenza dell’assessore alla Cultura del Comune di Cervia Cesare Zavatta. Saranno presenti Pier Paolo De Cesari, del cantiere nautico omonimo, Luigi Padoan e Paolo Cingolani: i fotografi che hanno realizzato gli scatti in mostra.

 

La mostra, che sarà visitabile a MUSA tutte le sere fino al 31 agosto, propone il lavoro di questi abili artigiani attraverso immagini fotografiche e descrizioni su 14 pannelli che offrono una breve panoramica sull’attività che i maestri del legno svolgono ogni giorno in cantiere.

Gli scatti sono di due fotografi cervesi appassionati di nautica e di fotografia: Paolo Cingolani e Luigi Padoan, quest’ultimo anche un artigiano che ha lavorato al cantiere De Cesari.

 

Legati alla mostra, tutti i martedì d’agosto dalle 21.00 tornano i Laboratori di Pittura delle Vele dedicati ai bambini ma non solo. I volontari del Circolo Culturale “la Pantofla” seguiranno i bambini nella pittura e spiegheranno i disegni tipici delle antiche vele delle imbarcazioni che erano simboli identificativi della famiglia. I colori sono quelli delle sfumature ocra un tempo realizzati con terre ed elementi naturali. I laboratori sono gratuiti, compresi nel biglietto di ingresso al museo ( 2 €)

Condividi questo articolo