Home / Arte e cultura  / Al MUSA di Cervia per parlare di circolazione monetaria nella Cervia medievale

Al MUSA di Cervia per parlare di circolazione monetaria nella Cervia medievale

monete cervia

Continuano sabato 28 gennaio 2023 alle ore 15.30 al museo dl sale di Cervia le chiacchierate sull’archeologia realizzate in collaborazione con l’Università di Bologna.

 

Protagoniste della giornata saranno le monete rinvenute nel sito di Cervia vecchia. A parlarne Domenico Luciano Moretti, dottorando presso l’Università di Bologna.

 

Grazie agli scavi effettuati negli ultimi anni dall’Università di Bologna nella bassa Romagna, si sono ottenuti nuovi dati sulla circolazione della moneta in questa area geografica. Le numerose monete ritrovate nello scavo di Cervia Vecchia hanno permesso di vedere una realtà economica prospera e vitale, con monete bolognesi, veneziane, etc.. che circolavano insieme. Inoltre il ritrovamento di tessere in piombo e di una relativa mezza matrice per la loro produzione, ha aperto un nuovo campo di studi su questi misteriosi oggetti, su cui ancora oggi gli studiosi stanno cercando di capire il loro vero utilizzo.

 

Dottorando in Scienze Storiche e Archeologiche. Memoria, Civiltà e Patrimonio presso l’Università di Bologna, Domenico Luciano Moretti da anni cura attività di ricerca relativa alla numismatica medievale, con particolare attenzione alla monetazione dell’Emilia-Romagna, studiandone l’economia e la circolazione monetale tra il VIII e il XV secolo attraverso la documentazione scritta e i ritrovamenti archeologici. Tra le sue diverse pubblicazioni in campo numismatico figurano i contributi sulla monetazione in regione come “I ritrovamenti numismatici dallo scavo del cimitero medievale ebraico di Bologna” e la monografia “Bandi Monetari Bolognesi tra XIV e XVI secolo”, dove sono stati editi tutti bandi riguardanti l’economia e la moneta di Bologna. È direttore editoriale e fondatore della rivista scientifica “Kalkas”. È stato direttore scientifico e organizzatore di diversi convegni internazionali sulla numismatica medievale e dal 2020 fa parte del Project FLAME (Framing the Late Antique and early Medieval Economy), un progetto della Princeton University Numismatic Collection e del Committee for the Study of Late Antiquity.

 

Le chiacchierate di Archeologia continueranno il 12 febbraio, sempre alle ore 15.30 con Martina Vozzo che ci porterà “Alla scoperta delle ossa umane” mentre il 12 marzo l’appuntamento sarà con Michela del Felicibus che parlerà di archeologia del cibo e di cosa mangiavano gli antichi.

 

L’incontro è gratuito, compreso nel biglietto di ingresso al museo

  • unika