Home / Arte e cultura  / A Cervia il 3 luglio Artevento inaugura la mostra “Il giro del mondo in 80 aquiloni”

A Cervia il 3 luglio Artevento inaugura la mostra “Il giro del mondo in 80 aquiloni”

Sempre più amato dal grande pubblico e dagli appassionati, dopo lo straordinario successo dell’edizione che ha segnato il ritorno alla regolare programmazione primaverile, ARTEVENTO CERVIA Festival Internazionale dell’Aquilone ha in serbo ancora una sorpresa per i fan del suo originale spettacolo prima di dare appuntamento alla 43° edizione, che si terrà dal 22 Aprile al 1 Maggio 2023. Ancora più diffuso nei luoghi della città che gli deve il titolo prestigioso di “capitale dell’aquilone”, il programma del festival si protrae infatti, da quest’anno, anche nel cuore della stagione turistica, grazie alla mostra collaterale che dal 3 al 16 luglio interesserà gli stessi spazi del Magazzino del Sale che videro l’esordio di quello che è oggi, a tutti gli effetti, il più grande e longevo appuntamento internazionale dedicato all’arte del vento. Ed è proprio dal primato storico della manifestazione patrocinata da Comune di Cervia, Regione Emilia Romagna e oggi anche da RAI Pubblica Utilità che la mostra attinge linfa, ispirazione e contenuto, visto che l’imponente e suggestiva struttura del ‘700 tornerà ad ospitare, dopo il prequel del novembre scorso, alcuni esemplari dell’archivio del Museo dell’Aquilone.

Strutturato nel 2020 come esito della riflessione imposta dalla pandemia sulla responsabilità per gli operatori delle cultura di offrire sempre maggiori stimoli a una società empatica e resiliente, il museo rappresenta il coronamento sotto il profilo didattico e divulgativo dell’esperienza di ARTEVENTO, di cui gestisce la collezione, cresciuta a partire dal 1981 a latere del Festival Internazionale dell’Aquilone della Città di Cervia. Composto da uno straordinario patrimonio di beni e di saperi, l’archivio rende disponibile un capitale culturale di impareggiabile valore, promuovendo l’aquilone come simbolo della creatività sostenibile e occasione di un dialogo interculturale capace di arricchire i linguaggi dell’inclusione, dell’accoglienza e della pace. Proprio per il progetto didattico unico nel suo genere, orientato a promuovere i diritti umani e la sostenibilità ambientale in maniera partecipativa attraverso l’approccio creativo e l’esperienza del gioco, e, più in generale, per l’impegno profuso nel promuovere gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU 2030, dal gennaio 2022 il Museo dell’Aquilone e ARTEVENTO Festival Internazionale dell’Aquilone sono supportati dalla Media Partnership di RAI Pubblica Utilità.

Inserita nella rassegna dall’evocativo titolo “Il giro del mondo in 80 aquiloni”, dal 3 al 16 Luglio, tutti i giorni, ad ingresso libero, la mostra offre l’opportunità agli amanti del festival di approfondire la propria passione e ai neofiti di comprendere il valore artistico e culturale di un evento che dalla sua prima edizione ha visto volare nel cielo di Cervia creazioni originali e manufatti della tradizione millenaria provenienti da più di 80 paesi del mondo. Celebrando l’aquilone come emblema di un rapporto armonioso con l’ambiente, la mostra intende dunque trasmettere lo “spirito” dell’arte del vento continuando il percorso iniziato con il primo episodio della rassegna che ha segnato il debutto del nuovo progetto espositivo di ARTEVENTO nell’Ottobre 2021. Dopo aver indagato nel tempo e nello spazio le origini di un linguaggio che trova proprio nel Festival di Cervia la sua massima espressione, il giro del mondo procede questa volta alla scoperta di altri tesori del Museo dell’Aquilone, con lo sguardo rivolto ad una selezione di alcuni degli interpreti più significativi dell’arte eolica contemporanea.

Condividi questo articolo