Home / Arte e cultura  / A Bagnara di Romagna la presentazione del libro “A casa di donna Mussolini” il 29 gennaio

A Bagnara di Romagna la presentazione del libro “A casa di donna Mussolini” il 29 gennaio

_La famiglia Szego - da sx Maria, Edoardo, Giorgio, Lajos con in braccio Alberto

Domenica 29 gennaio alle 16.30 nella sala consiliare della Rocca sforzesca di Bagnara di Romagna l’autrice Cristina Petit e Alberto Szegö presenteranno il loro libro A casa di donna Mussolini (Solferino, 2023) iniziativa organizzata in occasione della ricorrenza del Giorno della memoria.

 

Lajos è un colto ingegnere ebreo ungherese, trasferito a Roma. Maria è una giovane italiana cattolica, dalle forti passioni sociali e politiche. La loro storia d’amore, che sboccia negli anni Trenta, è già di per sé una sfida al destino, in un Paese in cui il matrimonio tra persone di nazionalità e religioni diverse è complicato. Ancor di più lo è sotto il fascismo: con l’inizio delle persecuzioni contro gli ebrei la loro quotidianità di famiglia borghese e benestante, costruita con impegno a Forlì, si sgretola con impressionante rapidità. Mentre il regime dà un giro di vite dopo l’altro, Lajos perde la cittadinanza, il lavoro, infine rischia di perdere la libertà e la vita ed è costretto a fuggire insieme alla moglie e ai tre figli di cui uno gravemente malato. Nella solidale Romagna, la rete del soccorso li indirizza presso una signora generosa, Edvige Mancini, che abita in una grande casa nel paese di Premilcuore. Solo che la signora non sa che sono ebrei. E gli Szegö non sanno che il cognome da nubile di quella donna così gentile è Mussolini: è la sorella del duce e ospita, al piano superiore, anche un comando tedesco. L’esistenza di Lajos e Maria e dei loro bambini si fa, se possibile, ancora più pericolosa e incerta. E la guerra non accenna a finire. Ottant’anni dopo i fatti, a narrare questa storia incredibile su una panchina vicino a casa è uno di quei tre bambini, Alberto Szegö. Dal suo incontro fortuito con Cristina Petit nasceranno un’amicizia sincera e questo racconto vero dal passo di romanzo, che intreccia storia del Novecento e lessico famigliare, tragedia e speranza: un’avventura nel tempo e nella memoria.

 

Cristina e Alberto saranno intervistati dalla storica Lisa Emiliani. L’evento, a ingresso libero, è organizzato dalla cooperativa Il Mosaico, con il patrocinio del Comune di Bagnara di Romagna.

 

Per ulteriori informazioni, scrivere a museodelcastello@comune.bagnaradiromagna.ra.it, oppure chiamare lo 0545 905540

  • unika