Home / Musica  / Inizia oggi il “Lugo Summer Live” con tante serate tributo. Tra gli ospiti Andy dei Bluevertigo

Inizia oggi il “Lugo Summer Live” con tante serate tributo. Tra gli ospiti Andy dei Bluevertigo

Foto. Andy - pagina FB

Foto. Andy – pagina FB

Da oggi prende il via il Lugo Summer Live, la nuova stagione di concerti live dell’estate lughese, presentata dall’associazione LugE20.

Il direttore artistico Livio Venturini dichiara: «Grazie al successo delle manifestazioni passate, con un pubblico sempre più numeroso, il palco quest’anno sarà al centro del Pavaglione di Lugo, consentendo così a più persone di poter partecipare comodamente. La principale manifestazione è ovviamente il Lugo Summer Live arrivata alla sesta edizione. Il programma 2022 è ricco: dal blues dei Jamie Dolce’s Innersole al rock  di Andy dei Bluevertigo. Non mancheranno serate tributo dedicate ai grandi del passato come i Nomadi, Lucio Dalla, Dire Straits e Tina Turner. Ad arricchire la stagione dei live non poteva mancare la terza edizione del Lugstock la due giorni ispirata al festival di Woodstock. Quest’anno ci sarà la Jess Carton Blues Band e il rock dei Fratelli & Margherita».

Il programma prevede:

Venerdì 27 maggio: TRUCK 66 che fonde uno stile blues, country e folk americano, con la potenza del rock fino a sfociare, a volte, nell’hard rock più spinto! Sei membri con sei diverse attitudini musicali, provenienti da altrettanti diversi panorami

Venerdì 3 giugno: Love over Gold DIRE STRAITS un  tributo a MarkKnopfler e Dire Straits. Il repertorio ripercorre quindi tutta la carriera di Knopfler, dai primi album dei Dire Straits fino agli ultimi da solista , per una durata di circa due ore.

Venerdì 17 giugno: Walk Hard che sprigionano una grande energia ed adrenalina , le chitarre e il basso “ fumano” e la voce grintosa e rockettara di Luana completa l’opera.

Venerdì 8 luglio: I Figli dell’Oblio Tributo ai Nomadi. Nascono nel 2015 da un’idea del cantante, Alex Villa, appassionato fin da bambino della musica e tutto ciò che riguarda i Nomadi. Sette anni di Concerti dedicati alla mitica band emiliana e al suo grande compianto leader Augusto Daolio.

Venerdì 22 luglio: Giò de Luigi Band. Un romagnolo purosangue, scopre nei primissimi anni di vita la passione per il canto. Cantante professionista da 30 anni, Vocal Coach da 22, Corista e da sempre grande appassionato e studioso del funzionamento dello strumento-voce. Tra i suoi allievi ha avuto, tra gli altri, Cesare Cremonini e Kelly Joyce. Vincitore del primo talent-show italiano “Talent 1” nel 2007, trasmesso su Italia 1, per la sezione musica. E’ stato il cantante di Jennifer Batten (chitarrista di Michael Jackson & Jeff Beck) durante il Jennifer Batten European Tour. Di recente è stato al fianco del cantautore Francesco Tricarico in veste di corista e chitarrista. Ha registrato i cori del suo nuovo disco, il cui secondo singolo “A Milano non c’è il mare” che vede anche la collaborazione di Francesco De Gregori.

Sabato 30 luglio: Mystic Doll. Quattro strumentisti al servizio della loro “Bambola Mistica”. Dagli anni ‘80 -’90 fino ai giorni nostri miscelano un mix di cover dal genere rock- pop rivisitate con arrangiamenti alternativi, uno spettacolo da non perdere

Venerdì 5 agosto Sonia Davis T Turner Tribute La grande Sonia Davis che negli anni 90 è stata vocalist dei Simply Red, e successivamente una delle grandi regine della disco music internazionale. Il brano “ Bette Davis Eyes” nella sua versione ebbe più successo di quello originale di Kim Karnes. A Lugo Summer Live presenterà un concerto tributo alla grande Tina Turner …uno spettacolo di adrenalina pura!

Sabato 6 agosto: Andy Bluvertigo, co-fondatore con Morgan dei Bluvertigo, farà rivivere il mito di David Bowie a Lugo, che con il suo gruppo The Bowieness sta portando in giro per l’Italia dall’anno scorso. “ Per me è una prima assoluta cantare a Lugo e sono contento di cantare in questa stupenda piazza – spiega il polistrumentista monzese – . Cantare le canzoni del Duca Bowie è sempre un grande onore”. Andy è sceso in campo, con alcuni amici secret guest che scopriremo la sera del concerto.

Venerdì 12 agosto Lorenzo Campani canta Dalla Il Gobbo di Notre dame de Paris Lorenzo Campani ha ritagliato sulla sua splendida voce un concerto omaggio a Lucio Dalla , e per fare questo si è avvalso di musicisti eccelsi nel panorama della musica italiana. Un concerto molto intimo e di gran classe come si conviene ad una delle migliori voci soliste italiane.

Sabato 13 agosto: Jesse Carton Blues band. Una vera e propria “jam concert” dove il grande protagonista sarà il blues con tutte le sue sfaccettature. Una reunion di diversi musicisti impegnati in mondi e lavori diversi accomunati dal grande amore per la musica. La serata sarà caratterizzata da un susseguirsi di musicisti romagnoli che saliranno sul palco con lo spirito della jam session più pura che esiste!! ….La band? …..Una vera sorpresa per tutti!

Domenica 14 agosto: Fratelli & Margherita. Un’idea che nasce dalla passione di quattro fratelli lughesi: Beniamino, Giacomo, Francesco e Margherita. Il loro sound si evolve attraverso le loro diverse personalità.

Venerdì 19 agosto: Live for Peace Doctor Bob & Friends in un concerto live in favore della pace, in cui le ballate, il blues e il folk si mescoleranno con le armonie di Elena Cherkasova, violinista nata in Russia ma che si è trasferita a Odessa e che testimonierà con la sua presenza lo spirito di amore e pace tra i popoli e l’impegno degli artisti ed intellettuali a rappresentare sempre i popoli oppressi

Sabato 20 agosto: Jaime Dolce’s Innersole torna a esibirsi con gli Innersole, la sua band italiana, in un concerto in cui il blues si mescolerà al rock e il funk alla psichedelica. Il chitarrista e cantante newyorkese di origini italiane presenterà Love Generator, il suo ultimo album, quindici brani a base di blues, una spruzzata di funk, un pizzico di reggae e molto rock’n’roll..con un omaggio al grande Jimi Hendrix. Jaime Scott Dolce nasce a Brooklyn e cresce nella scena newyorkese tra concerti e jam session. Dopo aver metabolizzato la lezione di Jimi Hendrix e dei più importanti esponenti del blues metropolitano, si confronta con artisti e generi differenti.