Home / Formazione e lavoro  / Un progetto a sostegno di studenti con disabilità

Un progetto a sostegno di studenti con disabilità

SallI49

Foto: Meridiana Immagini

È partita in questi giorni la settima edizione di un progetto regionale con l’obiettivo di formare e orientare gli studenti con disabilità nel mondo del lavoro.

Il progetto consiste in due interventi distinti ma complementari: il primo è rivolto a 26, fra allievi e allieve che frequentano gli ultimi anni delle seguenti scuole superiori della provincia: Liceo Artistico Nervi-Severini, Ips Olivetti-Callegari di Ravenna; Istituto alberghiero Tonino Guerra di Cervia, liceo Torricelli-Ballardini, Istituto professionale Persolino-Strocchi, Istituto tecnico Oriani e Istituto tecnico industriale Bucci di Faenza; Polo Tecnico Professionale di Lugo; Istituto alberghiero Artusi di Riolo Terme.

Questi studenti avranno l’occasione di usufruire di incontri con un orientatore e di partecipare a settanta ore di stage in azienda, scelta sulla base delle loro aspirazioni, e a trenta ore di incontri formativi in aula dedicati alle competenze utili per il lavoro. Le attività formative vertono su informatica, organizzazione aziendale, sicurezza sul lavoro, comunicazione e competenze relazionali.

Il secondo intervento riguarda dodici giovani che hanno terminato il percorso scolastico, parteciperanno a tirocini retribuiti in azienda per tre mesi e ad attività formative su competenze per il lavoro e sicurezza. Questa seconda tipologia di intervento, dal 2014 al 2021 ha riguardato un totale di 80 ragazzi dei quali circa il 50% ha trovato sbocchi occupazionali.

Il corso è finanziato con il Fondo Regionale Disabili e il concorso del Fondo Sociale Europeo; le attività si svolgono in partnership con Aeca, Ial, Irecoop, Demetra, Ausl Emilia Romagna e i Servizi Sociali di Ravenna-Cervia-Russi, dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna e dell’Unione della Romagna Faentina. La scuola Pescarini coordina entrambi gli interventi, finanziati dalla Regione Emilia-Romagna per 153.140,80 euro.