Home / Cibo  / Torna “Tramonto DiVino” il 22 luglio a Cervia

Torna “Tramonto DiVino” il 22 luglio a Cervia

Fanelli, Casadei, Magni

Foto: Fanelli, Casadei, Magni

Torna Tramonto DiVino con la formula a ‘banco d’assaggio’ con degustazione in piedi. Si parte venerdì 22 luglio dalle 19,30 a Cervia sotto l’antica Torre San Michele, fra i Magazzini del Sale, la darsena e Borgo Marina, che per l’occasione si trasforma in un’arena del gusto dove winelover e gastronauti possono assaggiare con il calice in mano, oltre 250 etichette dei migliori vini dell’Emilia Romagna, proposti in libera degustazione e raccontati dai sommelier di Ais. Durante la serata inoltre ci sarà un focus particolare con banco dedicato agli Spumati Metodo Classico dell’Emilia Romagna. Si tratta di oltre 50 etichette delle migliori bollicine regionali suddivise in spumanti brut, brut rossi e rosé ‘ancestrali’.

In abbinamento ai vini i grandi prodotti certificati forniti dai consorzi delle Dop e Igp regionali serviti tal quali da studenti e docenti dell’Istituto Alberghiero Pellegrino Artusi di Forlimpopoli coordinati dallo chef Walter Convertito e dal maitre Stefano Buda.

Protagonisti, fra gli altri, il Riso del Delta del Po Igp, il Prosciutto di Parma Dop, l’Olio Evo dop di Brisighella, lo Scalogno di Romagna Igp e l’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia Dop. Presente un banco d’assaggio per Olio Evo di Brisighella con la Strada della Romagna che propone una degustazione di succhi artigianali a base di frutta di stagione. Un risotto gourmet interpretato dallo chef Dimitri Contessi del ristorante Felix di Milano Marittima completerà l’offerta gastronomica.

Ad animare la setata contribuiranno anche le note lounge del Dj Marcello Tosi, lo storytelling su vini e prodotti e le premiazioni dei vini top di Imola, Faenza e Ravenna, appena laureati Eccellenze del territorio’ dalla nuova Guida Ais Emilia Romagna da bere e da Mangiare, consegnata all’ingresso a tutti i partecipanti all’evento. Durante la serata, premio speciale anche per le migliori bollicine regionali, vincitrici del Premio ‘Giuliano Zuppiroli’- Miglior Spumante Metodo Classico dell’Emilia Romagna.

“Finalmente si ritorna alla formula tradizionale, quella in piedi con i banchi d’assaggio, che consente di conoscere un numero maggiore di etichette, tra le 250 regionali a cui si aggiungono una cinquantina di Metodo classico dell’Emilia-Romagna – afferma Maurizio Magni, direttore di PrimaPagina – L’evento, giunto alla 17esima edizione, nel corso della serata vedrà la premiazione delle cantine top della guida ‘Emilia Romagna da Bere e da Mangiare’ delle zone di Imola, Faenza e Ravenna”.

“Tramonto DiVino è una grande vetrina per i vini della nostra regione presentati nel giusto modo nell’abbinamento cibo-vino – spiega Angela Casadei, Vicepresidente Ais Romagna – Un vino lo si apprezza se accompagnato da un buon piatto o prodotto tipico, ed è quanto faranno gli oltre venti sommelier Ais presenti alla serata a Cervia”.

“Eventi come questi sono importanti per fare incontrare consumatori e operatori del settore – precisa Alessandro Fanelli, che collabora con la serata a Cervia – I grandi attori sono i vini e le materie prime del territorio, ma fondamentale è anche chi le presenta e le racconta, e in questo il ruolo di Ais è centrale”.

L’evento, a cura di Enoteca Regionale Emilia Romagna, Assessorato all’Agricoltura della Regione, Unioncamere Emilia Romagna e Apt servizi, è organizzato da Agenzia PrimaPagina e Ais Romagna ed Emilia insieme al Comune di Cervia, in collaborazione con CheftoChef Emiliaromagnacuochi e Casa Artusi.

Costo della serata € 25 comprensivo di: degustazione libera di vini e Spumanti Metodo Classico; assaggi di prodotti Dop e Igp; proposta gourmet dello chef Cortesi; nuova Guida Ais ‘Emilia Romagna da Bere e da Mangiare’; calice di degustazione.

Per saltare la fila acquisto del biglietto qui: shop.emiliaromagnavini.it

Nella serata sarà aperta la cassa al pubblico

 

 

Proposte della setata

Chef Dimitri Contessi: Risotto cacio pepe e cozze – Riso del Delta del Po Igp, Scalogno di Romagna Igp, Parmigiano Reggiano Dop, Cozza Romagnola (marchio collettivo)  e Olio Evo di Brisighella, al crudo in uscita.

In degustazione a cura dello Chef Walter Convertito: – Parmigiano Reggiano Dop a scaglie con gocce di Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia Dop e Prosciutto di Parma Dop; Squacquerone di Romagna DOP e formaggi a chilometro 0 della Centrale del Latte di Cesena; Piadina Romagnola IGP, Salumi Piacentini Dop (Pancetta, Coppa e Salame);  Mortadella Bologna IGP.

Dessert: Gelato artigianale della Centrale del Latte di Cesena

Vini in libera degustazione

Spumanti Metodo Classico Emilia e Romagna:

Tipologia Brut; Rosè e Rossi; Ancestrali

Vini Romagna

Bianchi Docg Doc e Igt di Romagna fermi e frizzanti, spumanti charmat dolci e passiti (Albana Secco; Trebbiano, Pagadebit Famoso);

Rossi Doc e Igt Romagna (Sangiovese, Sangiovese Sottozone; Sangiovese Riserva; Uvaggi internazionali.

Vini Emilia

Bianchi Docg doc Igt, fermi, frizzanti, spumanti charmat, dolci e passiti (Pignoletto Colli Bolognesi; Malvasie Parma e Piacenza; Spergola Reggio Emilia; Ortrugo Piacenza;

Lambrusco: Varie tipologie (Sorbara, Castelvetro, Salamino, Reggiano)

Rossi Doc e Igt (Gutturnio Classico e Riserva, uvaggi internazionali Colli Bolognesi; Fortana)

Condividi questo articolo