Home / Arte e cultura  / Torna a Faenza l’asta “Aggiudicato!” per sostenere le attività di promozione della ceramica

Torna a Faenza l’asta “Aggiudicato!” per sostenere le attività di promozione della ceramica

Ceramisti, Ente Ceramica e Istituzioni

Sono in corso gli ultimi preparativi per Aggiudicato!, l’asta di opere organizzata da Ente Ceramica Faenza per sostenere, attraverso il ricavato, le attività di promozione e valorizzazione della ceramica faentina organizzate dall’associazione. Si tratta di un evento ormai storico, la prima edizione risale infatti al 2013, ideato e promosso con la Riunione Cattolica Torricelli, che anche quest’anno è partner del progetto. L’ultima edizione si era svolta nel 2018, poi, a causa della pandemia, l’evento era stato annullato e finalmente oggi ritorna nel calendario degli appuntamenti culturali e ceramici della città.

 

L’asta si presenta con una veste rinnovata, per la prima volta nella cornice del Ridotto del Teatro Masini, mantenendo comunque gli elementi caratteristici. Saranno oltre 40 le opere in ceramica, donate dai ceramisti faentini, che verranno messe all’asta; tra queste anche una selezione di pezzi realizzati dai tornianti, italiani e stranieri, che hanno preso parte alla 35esima edizione del Mondial Tornianti il 3 e 4 settembre di quest’anno, nei giorni di Argillà Italia: cilindri e pezzi realizzati al campionato Esteta davvero unici, poi cotti, decorati e smaltati dai maestri faentini appositamente per l’Asta.

 

Nel frattempo è stato realizzato il catalogo digitale disponibile sui social e sul sito di Ente Ceramica Faenza dove sarà possibile vedere in anteprima le opere che saranno messe all’asta di domenica 20 novembre a partire dalle 18 al Ridotto del Teatro Masini; battitore d’eccezione Matteo Zauli, grande conoscitore della ceramica faentina e da sempre sostenitore, anche attraverso l’attività del Museo Carlo Zauli, dell’attività di Ente Ceramica Faenza. Già dalle 17,30 le opere saranno visibili al Ridotto del Teatro Masini sorseggiando un aperitivo offerto da Lions Club Faenza Lioness che con questo evento si dimostra aperto a iniziare il percorso di una eventuale collaborazione con Ente Ceramica Faenza.

 

Accanto alla Riunione Cattolica Torricelli, partner del progetto sono l’Associazione Mondial Tornianti Gino Geminiani, organizzatore del Mondial Tornianti, che ha partecipato realizzando la prima cottura (i “biscotti”) dei pezzi del Mondial Tornianti, e il Gruppo Fotografia Aula 21, che ha realizzato le foto delle opere per il catalogo digitale. L’asta alla Riunione Cattolica Torricelli è ormai entrata nel calendario ceramico e culturale faentino come un appuntamento di grande successo, che rappresenta sia un modo per contribuire alle attività di promozione della ceramica faentina, sia un’occasione unica per accedere a opere in ceramica di valore a prezzi contenuti.

 

“Ente Ceramica Faenza opera sul territorio in collaborazione con la rete delle associazioni faentine”, commenta Massimo Isola, Sindaco di Faenza e Presidente Onorario di Ente Ceramica, “e siamo contenti di proseguire il progetto dell’asta, iniziato grazie al lavoro condiviso insieme alla Riunione Cattolica Torricelli, che ha nella sua mission il servizio alla comunità: quest’anno, la rete della collaborazione si è allargata, coinvolgendo anche Lions Club Faenza Lioness, l’Associazione Mondial Tornianti Gino Geminiani e Gruppo Fotografia Aula 21, e questo è motivo di grande soddisfazione, perché ci conferma come l’azione di Ente Ceramica Faenza, impegnata nella valorizzazione della ceramica faentina, sia incisiva e apprezzata dal territorio. Come nelle passate edizioni, con Aggiudicato! abbiamo l’occasione di mettere all’asta anche il lavoro scaturito dal Mondial Tornianti 2022, elemento che conferisce ulteriore fascino e senso a questo evento, riportandoci ai giorni di Argillà Italia e permettendoci di distribuire sul territorio opere di grande livello realizzate dai maestri italiani e internazionali del tornio, decorati dai ceramisti faentini”.

 

“L’asta è una delle occasioni in cui i ceramisti di Ente Ceramica Faenza si presentano insieme alla città”, spiega Elvira Keller, Presidente di Ente Ceramica Faenza, “dialogando con la comunità e presentando collettivamente l’identità ceramica faentina, che prescinde quella dei singoli artigiani, artisti e botteghe, per sottolineare proprio l’aspetto della squadra, dell’identità plurale dei ceramisti. Dopo 4 anni di assenza ritorna questo evento, che nelle passate edizioni ha riscosso ampio successo tra curiosi e appassionati, e che rappresenta un momento importante di autofinanziamento, grazie alla partecipazione e alla generosità dei cittadini, per le attività organizzate dall’associazione: tra i prossimi appuntamenti, un nuovo allestimento dedicato alla Tavola delle Feste, al primo piano di Spazio Ceramica Faenza, nel periodo delle festività natalizie, su cui presto vi faremo avere i dettagli. A nome dell’associazione ringrazio di cuore i partner che hanno condiviso con noi il progetto e i cittadini che parteciperanno all’asta, sostenendo l’attività di Ente Ceramica Faenza”.