Home / Attualità  / Studenti di Lugo rimettono a nuovo bici fornite dal Comune, per il progetto “Bici&Amici”

Studenti di Lugo rimettono a nuovo bici fornite dal Comune, per il progetto “Bici&Amici”

bici&amici

Gli studenti della ciclo-officina della sezione professionale del “Polo Tecnico Professionale” di Lugo in via Brunelli, sono già al lavoro sulle biciclette ricevute dal Comune per il progetto “Bici&Amici”. L’obiettivo è quello di rimettere in strada le dodici biciclette (più due ruote di marca Shimano) ricevute in dono dall’Amministrazione.

Riutilizzare con finalità sociali oggetti di cui nessuno reclama più il possesso è, infatti la decisione dell’Amministrazione sulle 25 biciclette ritrovate sul territorio comunale e di cui non è stata chiesta la restituzione entro i tempi stabiliti dal regolamento in vigore. Grazie alla sinergia tra il Servizio Acquisti, il Servizio di Educazione Ambientale e il CEAS Bassa Romagna da una parte e associazioni e scuole del territorio dall’altra, le biciclette sono ora utilizzate in un’ottica di partecipazione attiva ed economia circolare.

Oltre a quelle destinate al progetto Bici&Amici, le altre 13 biciclette sono state donate all’Associazione di Promozione Sociale “Il Melograno APS” che collabora con altre realtà associative del territorio.

Il progetto Bici&Amici del Polo Tecnico Professionale è coordinato dai prof. Marika Bandieramonte, Sonia Zausa e Mario Penazzi, e da studenti, adeguatamente formati, che collaborano in veste di tutor. È rivolto agli alunni e agli ex alunni del Polo, anche con situazioni di fragilità, e ha l’obiettivo di sostenere il progetto di crescita di ragazzi e ragazze attuando una pedagogia per obiettivi finalizzata all’acquisizione di competenze riutilizzabili in diverse situazioni e contesti. In questo modo il recupero delle biciclette abbandonate e non reclamate per costituire un “parco bici” a disposizione della scuola serve per progetti di mobilità sostenibile come per le uscite didattiche dei ragazzi.

Con questa donazione è stata raggiunta una prima dotazione di strumenti e mezzi per poter avviare concretamente le attività e le azioni progettuali. Una buona pratica che il Comune e i Servizi dell’Unione mettono a disposizione per altre realtà scolastiche.

Il dirigente del Polo Tecnico Professionale Matteo Battistelli sottolinea che si tratta di:

“un elemento di arricchimento che ci permetterà di potenziare l’attività già in essere, conformandola maggiormente ai bisogni espressi dalle famiglie e dagli studenti.

Ringrazio il Comune di Lugo per l’attenzione verso il nostro progetto e la Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo che da tre anni ci sostiene, permettendo ai nostri studenti di beneficiare di una virtuosa sinergia fra le realtà istituzionali, filantropiche e produttive del nostro territorio”.

“Siamo molto contenti perché questa decisione rappresenta un virtuoso esempio di economia circolare – spiega l’assessora a Ambiente e Mobilità Maria Pia Galletti – e, allo stesso tempo, mette in circolo relazioni e rapporti tra le istituzioni, le scuole e le realtà associative. Un modo di praticare concretamente quello che spesso scriviamo nei nostri atti amministrativi e un’azione che avrà evidenti ricadute positive”.