Home / Economia e imprese  / Stanziati fondi per infrastrutture, viabilità e edilizia scolastica

Stanziati fondi per infrastrutture, viabilità e edilizia scolastica

Bilancio provinciale

Foto: Regione Emilia-Romagna A.I.U.S.G.

Nella seduta di mercoledì 23 febbraio, il Consiglio provinciale ha approvato il bilancio 2022-2024.

Sul fronte della viabilità e delle infrastrutture per il triennio sono previsti 40 milioni di investimenti. Parte di queste risorse sarà destinata alla manutenzione ordinaria delle strade e ad una serie di interventi per la messa in sicurezza di oltre quaranta ponti dislocati sul territorio provinciale. Attraverso quattro accordi di programma sottoscritti con i Comuni e le Unioni della Bassa Romagna e Romagna Faentina saranno inoltre realizzati interventi di miglioramento della viabilità e della sicurezza della circolazione stradale, con la creazione di nuove rotatorie e il potenziamento della rete ciclabile del territorio, nell’ottica di uno sviluppo della mobilità sostenibile. Sono previsti inoltre i lavori dello svincolo di Borgo Stecchi, nel comune di Bagnacavallo.

Per quanto attiene all’edilizia scolastica delle scuole secondarie di secondo grado sono previsti 23 milioni di euro di investimenti nel triennio. Il piano degli investimenti prevede interventi in istituti secondari di secondo grado su tutto il territorio. Gli interventi principali riguarderanno il miglioramento sismico della succursale dell’ITP Bucci e del liceo Torricelli-Ballardini a Faenza, della succursale del liceo artistico Nervi-Severini a Ravenna e della sede del Polo Tecnico Professionale di Lugo. Saranno previsti anche importanti ampliamenti al fine di potenziare il servizio preposto. Tra questi i lavori di ampliamento della succursale del liceo Oriani e della sede I.T.G. Morigia a Ravenna, al quale si aggiungerà l’edificazione di una nuova palestra che verrà messa a disposizione anche delle società sportive e di aule polivalenti da aprire alla cittadinanza.

«Approviamo un bilancio provinciale con risorse certe, che prevede investimenti già finanziati grazie ad azioni messe in campo dall’Unione delle Province d’Italia che hanno riconsolidato il ruolo delle Province – dichiara il presidente della Provincia di Ravenna Michele de Pascale -. È un bilancio molto ambizioso: solo nel 2022 saranno previsti 25 milioni di euro di investimenti per le strade e più di 18 milioni di investimenti sull’edilizia scolastica. Sulla viabilità le risorse saranno finalizzate alla messa in sicurezza e al miglioramento dell’attuale rete stradale. Sul fronte dell’edilizia scolastica l’obiettivo è quello di ampliare e rendere più sicuri i fabbricati esistenti, affinché insegnanti, operatori, studenti e studentesse possano usufruire di istituti sempre più adeguati».