Rave’enna e ...l’Alta Velocità di Confindustria - Piu Notizie

Rave’enna e …l’Alta Velocità di Confindustria

Daniele Vistoli

Rave’enna e …l’Alta Velocità di Confindustria

lunedì 19 Luglio 2021 - 12:50
Rave’enna e …l’Alta Velocità di Confindustria

Il Forestiere instruito delle cose notabili della città di Ravenna, avrà certamente avvertito, che Confindustria rilancia il suo progetto Città Romagna, infrastrutture al primo posto, con l’alta velocità. Si dice, dalle mie parti… piutost che nient, l’è mei piutost e lo confermo, c’è del buono. Vedete, però, il rimanere appesi al giogo degli Asinelli, sempre e comunque, è noto non serve a Ravenna… ma difficile sradicarlo. Un tempo agli schiavi era data la possibilità di liberarsi (qui ex justa servitute manumissi sunt, Gaio, I, 11); a Ravenna, ancora non siamo riusciti… a essere “libertini”. L’obiettivo vero, per cambiare le cose in Italia, per la regione Ionico-Adriatica, è il traguardo di un’autostrada ferro gomma, Rimini Venezia, passando per Ravenna… guardando a Nord, Nord-Est, al Passo del Tarvisio. Perché i mercati più promettenti sono l’Europa Orientale; perché tutti i Porti a noi correlati sono a Nord, Nord-Est (si, noi abbiamo un Porto in Romagna e non è La Spezia, il porto dell’emilia… lo sapevate!), perché essere Città passante è la ricchezza e invece di testa, come oggi, la miseria; perché lo dice il corridoio Baltico-Adriatico, il primo dei 10 assi prioritari delle reti transeuropee deli trasporti Ten-T; perché Venezia è il terminale della Via della Seta Marittima. Perché il 1861 è passato da qualche anno ed il Veneto non è un confine, ma un’opportunità.  Vedete, esistono due “Romagna” e non serve nascondersi dietro un dito: una che guarda al mare e ha una disoccupazione giovanile doppia, rispetto alle città dell’emilia, strade-ferrovie al 50%, in qualità, quantità: una che insiste sul tracciato dell’emilia e a infrastrutture, non è poi così male. Non giriamoci attorno… con tutto quel che si fa, in futuro, BISOGNA passare per Ravenna, non in mezzo al deserto, pur di non connettere il nostro Porto (La Spezia ringrazia!). BASTA volerci male da soli, come non bastassero gli altri. L’umiliazione del tracciato dell’autostrada, che ci ha volutamente esclusi e siamo rimasti appesi per una bratella, solo grazie all’arrabbiatura di Zaccagnini, deve FINIRE e va RIPARATO, non dimenticato. Il porto di Ravenna è ricchezza per tutta la Romagna, conviene a tutti.  O non parlatemi di Porto Hub, di sviluppo, di mare, senza infrastrutture a terra, in.land… o no, silenziosa Principessa Ravenna, chiusa nella tua fredda stanza?    

Daniele Vistoli Architetto

Piùnotizie.it

Iscr. Registro Stampa del Tribunale di Ravenna al N°1424 del 19/01/2016

Direttore Responsabile: Salvatore Sangermano

Editore: London & Comunicazione

CF. P.iva - 02198490399

Contatti: redazione@piunotizie.it

© E’ vietata la riproduzione, con qualsiasi strumento, anche parziale, di testi foto e video contrassegnati dalla scritta “Riproduzione vietata “ se non autorizzati dall’Editore in forma scritta.

Piunotizie.it è una testata associata a USPI, Unione Stampa Periodica Italiana