Progetto di reperibilità telefonica dei medici di medicina generale per i propri pazienti nelle mattine di sabato 26 dicembre e 2 gennaio. - Piu Notizie

Progetto di reperibilità telefonica dei medici di medicina generale per i propri pazienti nelle mattine di sabato 26 dicembre e 2 gennaio.

Redazione

Progetto di reperibilità telefonica dei medici di medicina generale per i propri pazienti nelle mattine di sabato 26 dicembre e 2 gennaio.

domenica 20 Dicembre 2020 - 08:50
Progetto di reperibilità telefonica dei medici di medicina generale per i propri pazienti nelle mattine di sabato 26 dicembre e 2 gennaio.

In considerazione della gravità del momento, eccezionale e unico per le sue criticità e preso atto della sofferenza di tutti i comparti della medicina, dal territorio all’ospedale e in particolare del Pronto Soccorso, in un periodo di possibile di difficolta per l’assenza dei MMG per due periodi di 3 gg festivi e un prefestivo a Natale e Capodanno,

l’ Ordine dei Medici di Ravenna, in collaborazione con l’ASL,

ha formulato la proposta di adesione su base volontaria (al di fuori di accordi convenzionali o di obblighi lavorativi che garantirebbero invece la chiusura e il riposo) all’apertura di un almeno un ambulatorio per Nucleo di Cure Primarie (ma l’organizzazione è lasciata ai Nuclei) la mattina dalle  8.30 alle 12.30 di sabato 26 dicembre e sabato 2 gennaio per dare risposta telefonica ed eventuale accesso in studio su appuntamento a pazienti che possano necessitare (a parere del medico) di visite ambulatoriali urgenti e non differibili. L’organizzazione della risposta sarà programmata da ogni singolo nucleo.

Sono escluse prestazioni burocratiche e amministrative, se non giudicate non rinviabili dal medico; sarà comunque attiva e potenziata anche la continuità assistenziale.

Il presidente Falcinelli ringrazia i coordinatori dei NCP per la disponibilità a discutere del progetto. I medici di medicina generale, pur anch’essi gravati da compiti assistenziali più impegnativi del consueto per assistere i molti pazienti COVID positivi a domicilio e anche per continuare il monitoraggio i tanti pazienti affetti da patologie croniche che attualmente faticano a trovare risposta dai servizi specialistici, rinunciando a un po’ del loro riposo, intendono dare un segnale di presenza alla popolazione e ai Colleghi dell’Ospedale gravati da un carico lavorativo eccezionale e dalle numerose assenze per la malattia di molti medici, infermieri e operatori sanitari.

Tag:

Piùnotizie.it

Iscr. Registro Stampa del Tribunale di Ravenna al N°1424 del 19/01/2016

Direttore Responsabile: Salvatore Sangermano

Editore: London & Comunicazione

CF. P.iva - 02198490399

Contatti: redazione@piunotizie.it

© E’ vietata la riproduzione, con qualsiasi strumento, anche parziale, di testi foto e video contrassegnati dalla scritta “Riproduzione vietata “ se non autorizzati dall’Editore in forma scritta.

Piunotizie.it è una testata associata a USPI, Unione Stampa Periodica Italiana