Home / Gustare  / Per il Gambero Rosso, il “Brisighello” è il miglior olio DOP

Per il Gambero Rosso, il “Brisighello” è il miglior olio DOP

Presidente di CAB Cooperativa Agricola Terra di Brisighella, Sergio Spada.

Foto: Presidente di CAB Cooperativa Agricola Terra di Brisighella, Sergio Spada.

Tra i migliori oli d’Italia del 2022, secondo la speciale classifica stilata dal Gambero Rosso, c’è anche l’olio Extra Vergine di Oliva Brisighello DOP della CAB Cooperativa Agricola Terra di Brisighella. Il prodotto di punta del frantoio oltre ad avere ottenuto infatti la riconferma del prestigioso riconoscimento delle Tre Foglie della guida del Gambero Rosso – Oli d’Italia 2022, ovvero il massimo riconoscimento del settore, ha ricevuto il premio speciale come Miglior Olio DOP.

«L’ottimo andamento dei primi mesi del 2022, con notevole incremento di interesse e volume di vendita degli oli di Brisighella, e gli importanti riconoscimenti ricevuti dal Brisighello 2021, oltre a riempirci di orgoglio, rafforzano la fiducia e danno maggior impulso al cammino sin qui percorso – commenta il Presidente di CAB Cooperativa Agricola Terra di Brisighella, Sergio Spada. Anche nelle stagioni più difficili, che ci auguriamo alle spalle, la Cooperativa ha continuato con fiducia a rinnovarsi, a investire e a progettare il proprio futuro».

Il rinnovamento che ha coinvolto inizialmente gli impianti del Frantoio ha successivamente visto un importante restyling dell’immagine aziendale, un rinnovamento della rete vendita, dei canali commerciali e la realizzazione di un nuovo sito web con e-commerce.

«Per i prossimi mesi – continua Spada – abbiamo voluto introdurre ulteriori investimenti strutturali, quali l’ampliamento del magazzino di stoccaggio olio per la gestione ottimale dell’incremento di conferimento da parte dei soci e l’ottimizzazione dei consumi energetici con interventi di isolamento termico e nuovi impianti di condizionamento direttamente collegati al nostro impianto fotovoltaico».

Tema importantissimo per la Cooperativa resta la ricerca in campo oleario, in collaborazione con l’Università di Bologna; proprio proseguendo il progetto partito con l’installazione del nuovo impianto nel 2018, nel prossimo biennio l’azienda concretizzerà un importante investimento indirizzato alla ricerca e sviluppo di nuovi prodotti per l’apertura nuovi sbocchi commerciali.

«L’economia di Brisighella e quella della Cooperativa conseguentemente, sono da sempre strettamente legate al turismo – dice Spada – e ci auguriamo possa tornare al più presto a una serena normalità».

Tanti gli eventi e le proposte a cui CAB collaborerà nella primavera brisighellese, primo importante appuntamento si svolgerà il 29 maggio con la Merenda nell’Oliveta organizzata in collaborazione con il circuito nazionale delle Città dell’Olio.