Home / Attualità  / Parte il progetto “Ce ne facciamo Cargo” per recuperare le eccedenze alimentari a Ravenna

Parte il progetto “Ce ne facciamo Cargo” per recuperare le eccedenze alimentari a Ravenna

Cargo bike_1

È fissata ai primi di febbraio la partenza di “Ce ne facciamo Cargo”, il progetto di solidarietà sociale nato in seno alla cooperativa Stadera per recuperare le eccedenze alimentari presso gli esercizi commerciali e consegnarle direttamente ai centri donatari che potranno destinarli a persone bisognose della città.

 

Il servizio verrà svolto da volontari soci di Stadera tramite una cargo bike con cassone termico, acquistata attraverso una campagna di crowdfunding di successo svolta a fine 2021.

 

«È un traguardo importante per la cooperativa che, oltre a non aver scopo di lucro, ha anche l’obiettivo di avere un valore sociale, e per la città. Si contribuirà così a supportare le realtà che lavorano per il contrasto alla povertà alimentare, che è un problema che passa spesso inosservato, ma è purtroppo concreto e diffuso anche nel nostro territorio» spiega Enrico De Sanso, presidente di Stadera.

 

«Il servizio di ritiro delle eccedenze partirà sperimentalmente nella zona San Biagio, negli assi commerciali di via Fiume Montone Abbondato, via Maggiore-via Faentina, via Santucci, via Bovini e via Zalamella – afferma Riccardo Ricci Petitoni, referente per il progetto – In questi giorni stiamo distribuendo agli esercenti un questionario per strutturare il servizio che ci permetterà di comprendere meglio quali potrebbero essere i prodotti a disposizione da donare, e il giorno e l’orario migliore in cui effettuarne il ritiro. Sabato 21 ripasseremo a ritirare i questionari e avremo una visione più chiara di quanto potremo fare».

 

«Un’iniziativa innovativa e “dal basso” che muove su obbiettivi strategici per la comunità – aggiunge l’assessore alle politiche sociali Gianandrea Baroncini – Un’iniziativa capace di coniugare consumo consapevole, sostenibilità ambientale, contrasto allo spreco ed alla povertà alimentare. Ringrazio Stadera, le socie e i soci della cooperativa, gli esercenti che aderiranno e le cittadine e i cittadini che hanno partecipato come donatori o volontari alla realizzazione del progetto»

 

Per tutte le attività alimentari del quartiere San Biagio interessate ad aderire al progetto il questionario è compilabile anche online sul sito di Stadera: www.staderacoop.it

  • unika