Pallamano Romagna cede a Arcom dopo una bella partita - Piu Notizie

Pallamano Romagna cede a Arcom dopo una bella partita

Redazione

Pallamano Romagna cede a Arcom dopo una bella partita

domenica 04 Aprile 2021 - 21:26
Pallamano Romagna cede a Arcom dopo una bella partita

Under 17 Recupero 1^ giornata andata PALLAMANO ROMAGNA-ARCOM 28-30 (11-12) Romagna: Mandelli, Redaelli, Albertini 1, Amaroli 2, Babini, Bandini 2, Bartoli, Chiarini 6, Di Domenico 2, Drago, Gollini 1, Mazzanti 3, Montanari, Ramondini, Tassinari 11, Zanoni. All: Folli Arcom: Toffanin, Scanferla, Azzolin 8, Biasio, Cabrini 2, Cappellari, Casarotto, Coccimiglio 3, Lollo 7, Macari, Piazzon 5, Sertic 4, Stefanelli 1. All: Rajic Arbitri: Ciotola e Romana

Dopo una bella partita il Romagna esce con le mani vuote dal campo, a favore di un Arcom molto intenso che si conferma vincente in questo 2021, firmando la settima vittoria consecutiva.
La squadra di casa, in affanno dopo il lungo periodo di inattività, mostra parecchi spunti positivi e comanda per tutto il primo tempo, prima di incassare da Lollo la rete dell’11-12 sul fil di sirena prima dell’intervallo. Nei primi 5’ della ripresa segnano il match, con il Romagna in confusione e l’Arcom abile a sfruttare l’occasione per scappare sull’11-15. Poi i locali si scuotono e, aggrappandosi ad un Fabrizio Tassinari sublime, tornano alla carica. Per tutto il secondo tempo, si segna a raffica, con un continuo botta e risposta. Estremamente efficaci i due capitani Tassinari e Lollo, un passo sopra a compagni ed avversari, molto bene anche i portieri, con Mandelli che neutralizza diversi rigori ed è lungamente protagonista nei primi 30’. Da considerare le assenze e le presenze ad onor di firma tra i locali che stanno finalmente uscendo da un periodo di inattività. Da salvare la reazione di Mazzanti e compagni nel finale, quando sul -3 a 7’ dalla fine non mollano la presa, tornando sul -1 a meno di un minuto dalla sirena. Nel concitato finale, l’Arcom trova la rete di Lollo in penetrazione e il Romagna non riesce a chiudere la rimonta. Applausi, comunque, per la squadra di coach Fabrizio Folli che rientra a ritmo campionato e ben figura contro la squadra più vincente del 2021. Nella settimana dopo Pasqua, gli arancioblu faranno visita al Torri. La cronaca. Mandelli para subito un rigore a Lollo in apertura, quindi il Romagna vola sul 3-0 dopo 4’ di gioco. I locali partono decisamente meglio, anche perchè i veneti sbagliano parecchie conclusioni, lasciando scappare gli avversari sul 6-2, firmato da uno splendito tiro di sinistro di Chiarini. Lollo e Sertic accorciano sul 6-4 al 14’ di gioco, riaprendo di fatto i conti. Quindi un bel tiro dalla distanza di capitan Tassinari riporta sul +2 il vantaggio dei locali. Al 20’ una magia dello stesso capitano in transizione libera all’ala sinistra Di Domenico che supera il portiere avversario con una splendida rete in elevazione (8-6). Arcom approfitta delle due esclusioni pressochè consecutive di Chiarini e Tassinari per arrivare al pareggio 8-8. A 5’ dall’intervallo, Gollini crea un bel blocco a favore di Tassinari che ringrazia andando a segnare il nuovo vantaggio. Nell’azione successiva Mazzanti viene steso al momento del tiro e lo stesso Tassinari pesca il nuovo +2 (10-8) dai sette metri.  Bandini allunga dall’ala, ma l’Arcom trova due reti negli sgoccioli del primo tempo. Toffanin respinge il tiro solitario di Gollini e nella ripartenza Stefanelli impatta sul 11-11. Nell’ultima azione del primo tempo, Mazzanti scivola, perde palla e, nel tentativo di fermare la ripartenza di Stefanelli, lo ferma commettendo fallo. Due minuti di esclusione per lui e l’Arcom ne approfitta andando a realizzare il primo vantaggio di serata sul fil di sirena con il bolide di capitan Lollo. Nei primi 6’ della ripresa il Romagna entra in confusione, sbagliando una gran quantità di passaggi e di conclusioni, lasciando scappare l’Arcom sul 11-15. Ma in pochi minuti, cambia tutto, con i proficui contropiedi di Bandini e Amaroli (pallonetto perfetto) che riducono il gap sul 13-16, quindi Chiarini e Mazzanti mostrano i muscoli prima del pareggio 16-16 segnato dalla progressione di Tassinari (con annessi 2’ a Cabrini). Mazzanti pesca il nuovo vantaggio con una bella conclusione e la partita si accende ad alti ritmi. Anche al di fuori della superiorità numerica, Amaroli continua a difendere a uomo su Lollo per un paio di azioni. Ma l’Arcom all’11’ torna avanti 17-18. Lo stesso Amaroli segna dai nove metri. Coach Folli prova a centellinare Chiarini sfruttandolo soprattutto per la difesa. Piovono reti con numerosi rovesciamenti fronte (19-21 al 14’), ma il Romagna concede troppi possessi di palla agli avversari per diversi errori in costruzione. Dopo il timeout di coach Folli, Mazzanti finge il tiro e libera al tiro Chiarini che non perdona davanti al portiere (20-21 a metà tempo). Al 16’ Gollini commette fallo e provoca il rigore per l’Arcom: Samuele Mandelli è fantastico nel respingere il tiro dai sette metri di Lollo col piede sinistro. Dall’altra parte Chiarini segna la sesta rete personale in serata. Gollini in difesa si fa superare, ma nell’azione successiva trova la rete del 22-22. A 12’ dalla sirena, timeout degli ospiti. Alla ripresa del gioco Piazzon infila la palla in rete, ma Tassinari si eleva per la settima perla personale (23-23 al 19’). Il contropiede di Azzolin al 20’ riporta avanti l’Arcom, quindi i due pivot vanno al tiro: quello ospite segna, Gollini (su contrasto duro) si fa parare la conclusione e sulla ripartenza Azzolin non sbaglia. Sulle proteste, ammonizione per coach Folli (23-26 a 8’ dalla sirena). Un minuto dopo Arcom allarga il vantaggio sul +4. A 7’ dalla fine Tassinari riceve fallo: rigore e 2’ per l’avversario. La sua rete dai sette metri accorcia il gap sul 24-27. Dopo la palla persa in attacco dei veneti, Di Domenico sulla ripartenza segna il -2 a 6’30” dalla sirena. Il pivot trova la rete del nuovo +3 e sul tiro di Di Domenico la parata di Toffanin permette ai gialloverdi  di scappare in attacco. Tassinari non ci sta e segna con un bel tiro da lontano (26-28 al 25’30”). Sertic dai sette metri calpesta la riga e permette ai locali di restare a galla. A 2’40” il gioiello sottomano di capitan Tassinari allo scadere del passivo riporta sul -1 (27-28). In inferiorità numerica, il Romagna tenta di difendere, ma Azzolin dall’ala piega la resistenza di Mandelli rimettendo 2 reti di distanza tra le due squadre (27-29 a 2’20”). Nell’azione decisiva, ad Amaroli viene fischiato un fallo di sfondamento. Il rientrante Gollini ottiene un rigore a 52” che Tassinari realizza: è il 28-29 che fa tenere tutti i tifosi col fiato sospeso. Timeout chiamato da coach Rajic. Negli ultimi 40” l’Arcom riesce a mantenere la palla in mano, con gli arbitri che non intimano il passivo e capitan Lollo impreziosisce l’ennesima ottima prestazione in campionato, andando a pescare un bel gol in penetrazione. Nella ripresa del gioco Tassinari viene abbattuto a metà campo, l’arbitro a due passi non fischia, interrompendo poi il gioco solo a 6 secondi dalla fine, col capitano ancora a terra per il contrasto.

Tag:

Piùnotizie.it

Iscr. Registro Stampa del Tribunale di Ravenna al N°1424 del 19/01/2016

Direttore Responsabile: Salvatore Sangermano

Editore: London & Comunicazione

CF. P.iva - 02198490399

Contatti: redazione@piunotizie.it

© E’ vietata la riproduzione, con qualsiasi strumento, anche parziale, di testi foto e video contrassegnati dalla scritta “Riproduzione vietata “ se non autorizzati dall’Editore in forma scritta.

Piunotizie.it è una testata associata a USPI, Unione Stampa Periodica Italiana