Home / Formazione e lavoro  / Oltre 500 agricoltori e allevatori ravennati al “Villaggio contadino” di Coldiretti a Milano

Oltre 500 agricoltori e allevatori ravennati al “Villaggio contadino” di Coldiretti a Milano

contadino

Arriva a Milano il Villaggio della Coldiretti per toccare con mano la centralità e i primati dell’agricoltura italiana messi a rischio da guerra e rincari energetici e vivere un giorno da contadino tra le aziende agricole ed i loro prodotti, sui trattori, a tavola con gli agrichef, in sella ad asini e cavalli, nella stalla con mucche, pecore, capre, maiali, conigli e galline, nelle fattorie didattiche e negli agriasili dove i bambini possono imparare a impastare il pane o a fare l’orto.

 

L’appuntamento è a Milano al Parco Sempione, dal Castello Sforzesco all’arco della Pace, dove accorreranno migliaia di agricoltori dalle diverse regioni, assieme al presidente di Coldiretti Ettore Prandini, a partire dalle 9 di Venerdì 30 settembre, fino a domenica 2 ottobre, per far conoscere la biodiversità e la sostenibilità dell’agricoltura italiana, il modello basato sulla distintività e la qualità del made in Italy agroalimentare, lo spirito imprenditoriale dei giovani agricoltori e le frontiere dell’innovazione.

 

Alla tre giorni di Milano saranno presenti oltre 500 agricoltori e allevatori di Ravenna insieme ai 3.500 soci provenienti dall’Emilia-Romagna.

 

Domani, giornata inaugurale, saranno i giovani Coldiretti insieme al Presidente Prandini ad aprire il Villaggio con un flash mob nell’area di Parco Sempione per denunciare, alla vigilia del rincaro delle bollette con la fiducia delle imprese ai minimi da aprile 2021, una situazione insostenibile che minaccia il lavoro, l’economia e la sopravvivenza del Made in Italy a tavola a causa dell’esplosione dei costi di produzione scatenata dalla guerra in Ucraina.

 

Per i tre giorni di manifestazione si alterneranno esponenti istituzionali, rappresentanti della società civile e studiosi che, all’indomani delle elezioni politiche, discuteranno su esclusivi studi e ricerche elaborate per l’occasione dalla Coldiretti sui temi della crisi energetica scatenata dalla guerra, dell’alimentazione e dei rischi connessi all’affermarsi di modelli di consumo omologanti e di sistemi di etichettatura fuorvianti, a partire dall’arrivo sulle tavole del cibo sintetico a minacciare la salute dei cittadini, ma anche di sostenibilità, ambiente e salute. Nel mirino di Coldiretti anche le troppe scelte dell’UE che vanno contro l’agricoltura (dai regolamenti sui prodotti fitosanitari agli accordi internazionali che rischiano di favorire importazioni dall’estero di cibi meno sicuri.

 

“L’obiettivo dei Villaggi Coldiretti – spiega il Presidente di Coldiretti Ravenna, Nicola Dalmonte – è quello di far conoscere ai milioni di cittadini che incontreremo in tutta Italia, partendo da Milano, la forza delle filiere e del cibo naturale e mettere in guardia tutti dai gravi pericoli che ci circondano così da riaccendere la speranza e disegnare nuove traiettorie di futuro per l’agroalimentare e il Paese”.

 

Il Villaggio Coldiretti di Milano è anche l’unico posto al mondo dove per l’intero week end tutti potranno vivere per una volta l’esperienza da gourmet con il miglior cibo italiano al 100% a soli 8 euro per tutti i menù preparati dai cuochi contadini che hanno conservato i sapori antichi del passato. Per la prima volta si potrà andare a scuola di olio extravergine italiano nell’Oleoteca e nell’Enoteca del Villaggio, dove si potranno degustare cocktail all’extravergine, vini e birra agricola, o seguire le lezioni di agricosmesi con i trucchi di bellezza della nonna.

 

Spazio al più grande mercato a chilometri zero con Campagna Amica dove acquistare direttamente dagli agricoltori provenienti da tutta Italia le più golose tipicità del Paese (da Ravenna sarà presente l’azienda agricola Cà ad Là di Brisighella con i suoi salumi di mora romagnola e l’olio extravergine), ma anche le eccellenze agroalimentari di Filiera Italia e i prodotti dalle aziende di agricoltura sociale impegnate nel reinserimento socio lavorativo di soggetti disagiati, disabili o problematici, nell’educazione ambientale e nei servizi alle comunità locali. Sarà anche possibile fare la Spesa sospesa, l’iniziativa di solidarietà lanciata da Campagna Amica per donare prodotti agroalimentari 100% italiani alle famiglie bisognose.

 

Al Villaggio si potranno scoprire le opportunità e i pacchetti vacanze offerti dagli agriturismi di Campagna Amica con percorsi e consigli per fermarsi a mangiare e a dormire nel rispetto dell’ambiente e della tradizione culinaria delle nostre campagne.

 

Ci sarà inoltre una maxifattoria dove scoprire gli animali salvati dall’estinzione grazie al lavoro di generazioni riconosciuto e sostenuto dai “Sigilli” di Campagna Amica con la più grande opera di valorizzazione della biodiversità contadina mai realizzata in Italia. Un intero settore è dedicato alla pet therapy e al ruolo degli animali nella cura del disagio e verrà realizzato anche il primo giardino terapeutico-sensoriale, gli orti con i tutor e lo spazio Generazione agricoltori dedicato alle idee dei giovani imprenditori agricoli che fanno innovazione nel Paese.

 

Info e programma completo sul sito villaggio.coldiretti.it

 

Condividi questo articolo