Home / Attualità  / Nuova allerta meteo per vento e pioggia. Situazione critica nei lidi ravennati

Nuova allerta meteo per vento e pioggia. Situazione critica nei lidi ravennati

allerta meteo

Siamo giunti a una situazione critica a Ravenna. La continua pioggia sta mettendo in ginocchio la città, nelle strade aumenta il ristagno d’acqua a causa di un rallentamento del deflusso nei canali di scolo e Marina di Ravenna è nuovamente allagata nella zona del Molo Dalmazia mentre è stata chiusa via della cooperazione a causa di un allagamento nella zona del poligono militare a Casalborsetti.

 

Ma il mal tempo non si ferma. infatti dalla mezzanotte di oggi, lunedì 23 gennaio, alla mezzanotte di domani, martedì 24 gennaio, sarà attiva nel territorio del comune di Ravenna l’allerta numero 12, gialla per criticità idraulica, idrogeologica e costiera, emessa dall’Agenzia regionale di protezione civile e da Arpae Emilia-Romagna.

 

Si ricorda che fino alla mezzanotte di oggi, lunedì 23 gennaio, è in vigore l’allerta n. 11 arancione per criticità idraulica e idrogeologica, vento, criticità costiera e gialla per stato del mare.

 

Per la giornata di domani, martedì 24 gennaio, a seguito delle precipitazioni dei giorni precedenti, sono previsti livelli idrometrici superiori alla soglia 1 nei tratti vallivi dei bacini romagnoli. Nella nottata non si escludono condizioni del mare sotto costa che possono generare localizzati fenomeni di ingressione marina ed erosione del litorale in considerazione dello stato di criticità in corso.

 

L’allerta completa si può consultare sul portale Allerta meteo Emilia-Romagna (https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/) e anche attraverso twitter (@AllertaMeteoRER); sul portale sono presenti anche molti altri materiali di approfondimento, tra i quali le indicazioni su cosa fare prima, durante e dopo le allerte meteo, nella sezione “Informati e preparati” (http://bit.ly/allerte-meteo-cosa-fare).

 

Si raccomanda di mettere in atto le opportune misure di autoprotezione, fra le quali, in questo caso: prestare particolare attenzione allo stato dei corsi d’acqua, non accedere ai capanni presenti lungo gli stessi; prestare attenzione alle strade eventualmente allagate, non accedere ai sottopassi nel caso li si trovi allagati, a moli e dighe foranee e prestare particolare attenzione nel caso in cui si acceda alle spiagge.

  • unika
POST TAGS: